Il calciatore più anziano della storia torna in Europa: ecco dove

Pubblicato il autore: Giuseppe Visco


“L’età è solo un numero” questo è il motto del calciatore giapponese Kazuyoshi Miura. Nato il 26 febbraio 1967, è il calciatore più anziano della storia professionistica e ha superato di gran lunga il record del suo predecessore Poole, ritiratosi nel 2018. La sua carriera è iniziata nel lontano 1982 in Brasile, dove si era recato da solo all’età di 15 anni e venendo ingaggiato dallo Juventus-Sp. Dopo aver girovagato fra Brasile, Italia (21 presenze e 1 gol per lui al Genoa fra il 1994 e il 1995) e Croazia è rientrato in Giappone nel 1999. Ora, dopo 23 anni, è pronto a tornare in Europa.

Miura torna in Europa a 56 anni, ecco dove

Da poco meno di un mese, Miura è anche diventato il calciatore più anziano della storia del calcio professionistico, dopo aver segnato a 55 anni e 252 giorni, il 12 novembre 2022. Secondo la fonte giapponese Nikkan Sports, l’attaccante classe 1967 potrebbe sbarcare in Portogallo e più precisamente all’Oliveirense, militante nella Segunda Liga (corrispettivo della Serie B italiana). La squadra vanta anche una semifinale di Coppa di Lega Portoghese nel 2017-18 e una semifinale nella Coppa di Portogallo 2011-12. Nella Coppa di Portogallo 2011-12 dall’Academica de Coimbra, squadra che a sorpresa riuscì a portare a casa la Coppa, vincendo la finale contro lo Sporting di Lisbona.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Classifica degli acquisti più costosi di gennaio