Inter, nel 2023/24 sarà rivoluzione: ecco la possibile nuova rosa nerazzurra


L'Inter guarda avanti e comincia a progettare la stagione che verrà, visto che l'attuale si sta incalanando su buoni binari anche se non erano quelli sperati e prospettati ad inizio anno: lo scudetto sembra ormai proibitivo ma la qualificazione in Champions non dovrebbe essere un problema, e quindi Marotta e Ausilio possono già iniziare a pensare a come costruire il gruppo della prossima stagione, tenendo conto comunque che ci sono ancora da giocare gli ottavi di Champions contro il Porto e la semifinale di Coppa Italia contro la Juventus. Ci vorrà tutta la fantasia e la competenza dei due dirigenti nerazzurri per costruire una rosa competitiva, visto che la situazione economica nerazzurra rimane deficitaria e complicata da gestire riguardo possibili nuovi acquisti.

Skriniar al Psg, via anche Brozo, Lukaku e Onana?

Iniziando dalle partenze, considerata già certa quella di Skriniar al PSG, ci saranno i probabili addii di Gagliardini (richiesto da molte società di A), Dumfries (che dovrebbe essere la cessione big da 60 milioni), Correa, Handanovic e Bellanova. Da valutare la permanenza di Onana, Acerbi, De Vrij, D'Ambrosio, Gosens, Brozovic e Lukaku. Verso la riconferma tutti gli altri, anche se potrebbero arrivare grosse offerte per Lautaro, Barella e Bastoni che potrebbero cambiare ogni tipo di scenario di mercato. Insomma, si va verso una rivoluzione in casa nerazzurra, certificata anche dai possibili nuovi acquisti.

Leggi anche:  L'Aquila-Sambenedettese, streaming gratis e diretta tv in chiaro? Dove vedere playoff Serie D

Occhio a Cuadrado a zero, la società vuole tenere Fabbian

Con Beppe Marotta, si sa, ogni sorpresa è dietro l'angolo, e quindi bisogna essere sempre pronti a dei colpi di mercato non pre-annunciati, ma i nomi che da tempo orbitano attorno alla galassia Inter sono ormai noti: si va da Scalvini dell'Atalanta a Thuram del Borussia Moenchengladbach, e negli ultimi giorni hanno iniziato i circolare anche i nomi di Pereyra, Pavard e addirittura Cuadrado, che a Giugno sarà libero a zero se non rinnoverà con la Juventus. Riguardo i prestiti, tutti i giocatori che torneranno a Giugno difficilmente troveranno posto nella nuova rosa nerazzurra: da vedere se la società vorrà credere in Pirola, Fontanarosa, Esposito e Satriano. Discorso a parte per Fabbian, che alla Reggina in Serie B sta impressionando tutti gli addetti ai lavori e che quindi potrebbe essere confermato in nerazzurro. Difficile invece la permanenza di Sensi e Lazaro.

Leggi anche:  Siracusa-La Fenice, streaming gratis e diretta TV in chiaro? Dove vedere finale playoff Serie D

Inzaghi verso la conferma, ma il sogno è De Zerbi

E il tecnico? Con la qualificazione in Champions League non dovrebbero esserci dubbi sul proseguio del progetto con Simone Inzaghi al timone, ma i dubbi della società sono tantissimi, visti gli ultimi due campionati persi, entrambi enormemente a portata di mano per una rosa forte come quella di cui poteva disporre il tecnico ex Lazio. Se si andasse verso un clamoroso, quanto improbabile, esonero, il sogno di Marotta e Ausilio è Roberto De Zerbi, ma strapparlo ai soldi del Brighton e della Premier appare al momento un miraggio.