Terremoto Turchia, mondo del calcio sotto shock: diversi calciatori dispersi sotto le macerie


Aumenta di ora in ora il conto delle vittime e dei dispersi a causa del fortissimo e devastante terremoto che ha colpito la Turchia e il calcio non è estraneo all'accaduto. Tra trattative di calciomercato che stanno saltando e campionato sospeso, il fattore che, purtroppo, fa più preoccupare sono i numerosi calciatori dispersi sotto le macerie. In particolare la situazione è straziante per i tre club di Super League più vicini all'epicentro della scossa: il Gaziantep, l'Adana Demirspor e Hatayspor. Ecco di seguito maggiori dettagli.

Aumenta il numero dei calciatori dispersi sotto le macerie del Terremoto

Secondo quanto riportato dai media locali, sono diversi i calciatori che sono bloccati o dispersi sotto le macerie. Tra i dispersi ci sarebbe ancora Christian Atsu. Il calciatore ghanese, ex Chelsea e Newcastle, sarebbe disperso con il compagno di squadra al Hatayspor Onur Ergün ed il direttore sportivo Taner Savut. Nelle ultime ore, tra i dispersi, si è aggiunto anche Ahmet Eyüp Türkaslan, portiere del Malatyaspor. Ecco di seguito alcuni appelli lanciati dai due club:

Leggi anche:  Intervista esclusiva a Alessandro Budel: "L'Italia può arrivare fino in fondo. Juve, a Thiago Motta servirà tempo. Parma da salvezza tranquilla, Nicola per la panchina del Cagliari"

VOLKAN DEMIREL (allenatore Hatayspor) - «Vi chiedo aiuto, inviate tutte le risorse che avete. Per favore, vi chiedo, per l'amor di Dio. Ci sono persone che stanno morendo qui».

COMUNICATO MALATYASPOR - «Il giocatore si trova in uno degli edifici distrutti dal terremoto. Le ricerche e i soccorsi continuano, non abbiamo ancora avuto sue notizie. Gli rivolgiamo le nostre preghiere».

YILMAZ VURAL (allenatore Malatyaspor) - «Ho concesso alla squadra due giorni di riposo dopo la partita con il Rizespor. La maggior parte dei giocatori non è a Malatya, è rimasto solo il nostro secondo portiere. Hanno salvato sua moglie. Sono devastato».