Serie D, Trastevere-Ischia 1-3: gli isolani battono i romani, che pagano a caro prezzo il rosso iniziale a Crescenzo

L'Ischia ha espugnato il "Trastevere Stadium" sconfiggendo la squadra romana con il risultato di 3-1. L'espulsione all'11 di Crescenzo ha cambiato totalmente l'inerzia dell'incontro, con gli isolani che con l'uomo in più sono riusciti a controllare abbastanza bene il match.

Nel match della 32.a giornata del campionato di Serie D (girone G), al "Trastevere Stadium" l'Ischia ha vinto contro i padroni di casa del Trastevere con il risultato di 3-1.

Dopo i primi dieci minuti di studio, arrivava subito la svolta dell'incontro, con Crescenzo che sulla linea di porta (minuto 12), prendeva la palla con la mano: l'arbitro Palmieri non poteva far altro che decretare il calcio di rigore, con conseguente espulsione del centrocampista della squadra romana. Sul dischetto andava Talamo che però si faceva respingere il tiro da Semprini, bravo a scegliere il lato giusto.

Leggi anche:  Serie A, probabili formazioni Lecce-Atalanta: le scelte di Gotti e Gasperini

Il gol dei campani arrivava al 22' su azione di calcio d'angolo, battuto molto bene da Giacomarro, con Pastore che tutto solo staccava di testa ed insaccava in rete. Al 29' altra tegola per i padroni di casa, con l'infortunio di Tortolano (al suo posto Rosati).

Nei minuti finali del primo tempo le altre emozioni: prima c'era il raddoppio dell'Ischia con azione di contropiede partita da Arcamone con il suo tiro parato da Semprini, che respinge sui piedi di Talamo, con quest'ultimo bravo ad appoggiare per Mattera, che tutto libero a centro area, depositava la palla a porta vuota. Dopo meno dii un minuto, i romani riuscivano ad accorciare le distanze con un calcio di rigore di Alonzi, assegnato per un fallo ingenuo su Baldari.

Nella ripresa il Trastevere ci metteva tanto cuore nonostante l'uomo in meno e sfiorava il pareggio al 57' con una punizione dai 25 metri di Massimo che colpiva la traversa, ma a poco a poco il forcing dei capitolini si affievoliva anche per il grande caldo, fino a quando al minuto 82 gli isolani realizzavano la terza rete con Montanino che finalizzava una bella azione corale; infine al '94 Bisogno sfiorava il poker in contropiede. Da rivedere l'arbitraggio di Palmieri di Brindisi, troppo permissivo per tutto l'arco dell'incontro.

Leggi anche:  Serie A, probabili formazioni Torino-Milan: le scelte di Juric e Pioli

Con questo successo l'Ischia conferma il suo secondo posto con 57 punti, con Nocerina, Romana e Cassino che seguono rispettivamente con 56, 55 e 54 punti, mentre il Trastevere (un pareggio nelle ultime tre partite) con 38 punti si mantiene ancora fuori dalla zona playout, ma a due giornate dalla fine sono quattro i punti da difendere dalla sestultima (Anzio 34 punti).

Trastevere-Ischia, il tabellino del match

MARCATORI: 22'pt Pastore (I), 42'pt Mattera (I), 44'pt rig. Alonzi (T), 36'st Montanino (I)

TRASTEVERE: Semprini, Ferramisco (29'st Di Domenicantonio), Scarton, Santovito, Massimo (48'st Calderoni), Giordani, Traditi, Crescenzo, Alonzi, Tortolano (29'pt Rosati), Baldari (34'st Guglietti). A disp. Bacchi, Berardi, Giannetti, Santarelli, Crovello. All. Stirpe

ISCHIA: Vivace, Florio, Ballirano (47'st Aniceto), Trofa (15'st Maiorano), Chiariello, Pastore, Arcamone, Giacomarro (30'st Montanino), Talamo (38'st Longo), Spunticcia (18'st Bisogno), Mattera. A disp. Sarracino, Castagna, Buono, Montuori. All. Corino

Leggi anche:  Trapani-Cavese, streaming gratis e diretta TV in chiaro? Dove vedere Poule Scudetto Serie D

ARBITRO: Palmieri di Brindisi

ASSISTENTI: Presta di Cosenza - D'Ambrosio di Molfetta

NOTE: Espulso Crescenzo al 12'pt per fallo di mano sulla linea di porta. Talamo sbaglia un rigore al 14'pt (parato). Ammonito: Scarton. Angoli: 2-6. Recupero: 1'pt, 4'st