Champions League, Real Madrid-Roma 2-0: Cristiano Ronaldo e James per i quarti

Pubblicato il autore: Cosimo Lanzo Segui

real madrid-roma
Real Madrid-Roma 2-0, il risultato degli ottavi di finale di Champions League 2015-2016.

Come all’andata la Roma costruisce e il Real Madrid segna. I blancos così portano a casa un 2-0 bugiardo per le tante occasioni che i giallorossi hanno sprecato. Dzeko e soprattutto Momo Salah hanno avuto almeno quattro occasioni limpide sullo 0-0 per riaprire il discorso qualificazione. Ci ha pensato Cristiano Ronaldo nella ripresa a far capire quanto conti il cinismo nel calcio moderno, siglando il suo 13esimo gol in 8 gare. I giallorossi quindi escono a testa alta ma con molti rammarichi. Il nuovo corso di Spalletti potrà far valere la sua ottima forma in campionato nella rincorsa alla zona Champions. Rispetto all’andata Zidane recupera Gareth Bale ma perde Benzema. Casemiro è la novità a centrocampo e James Rodriguez è libero di giocare nel tridente. Nella Roma Spalletti sceglie di schierare Dzeko al centro dell’attacco e alle sue spalle orbitano Salah, Perotti ed El Shaarawy. In difesa c’è Zukanovic al posto dell’infortunato Rudiger.

Leggi anche:  Champions League, Liverpool-Atalanta probabili formazioni: le ultimissime

La Roma comincia in modo spigliato, senza troppo pressione sulle spalle. La manovra giallorossa si appoggia spesso sulla sinistra con Salah. L’egiziano al quarto d’ora brucia due giocatori e serve Dzeko: il bosniaco tutto solo davanti a Navas spara a lato. Al 21′ i blancos rispondono con Modric dai 25 metri ma Szczesny è attento a respingere. Al 28′ la Roma ha un’altra grande occasione per portarsi in vantaggio. L’arbitro non fischia un fallo netto su Danilo e i giallorossi partono in contropiede con Salah: l’egiziano si trova davanti all’estremo difensore ma col piede sbagliato, il destro, calciando malamente a lato. Poco dopo la mezz’ora Ronaldo penetra in area e con un diagonale impegna Szczesny. Tre minuti dopo è necessaria l’uscita di Szczesny su Ronaldo servito da Modric.

Nella ripresa la Roma va all’assalto del gol che potrebbe riaprire il discorso qualificazione. Gli spazi per il Real aumentano e così al 3′ Zukanovic è bravo a salvare la sua porta su colpo di testa a botta sicura di Ronaldo. Due minuti e da una mischia furiosa la palla arriva a James: tiro al volo e risposta eccellente di Szczesny. Nell’azione successiva Salah si ritrova davanti a Navas e per la terza volta non riesce a infilare l’estremo difensore blancos. All’11’ Florenzi salta Ramos al limite dell’area e Navas si rifugia in angolo. Sull’angolo successivo Manolas si ritrova la palla davanti alla porta ma Navas continua a immolarsi e a salvare la sua porta. Al 13′ è Modric a rendersi pericoloso con un tiro che termina di poco a lato dopo una deviazione.

Leggi anche:  Inter-Real Madrid, la Moviola: espulso Vidal e due rigori non dati? Ecco gli episodi chiave

Al 20′ il Real va in vantaggio. Il neo entrato Lucas Vazquez scodella un cross teso in area e Ronaldo è lesto ad anticipare sia Manolas che Szczesny. Per CR7 è il 13esimo gol in 8 partite di Champions, il secondo dopo il gol ai giallorossi in Roma-Real Madrid dell’andata. Tre minuti e il Real va sul 2-0. James riceve palla sulla destra e da posizione defilata centra le gambe di Szczesny. Al 25′ Ronaldo si divora il tris calciando a lato tutto solo. Le merengues provano il tris e ci vanno vicino sia Con James (tiro a giro di poco fuori) che con un quasi autogol di Zukanovic. Allo scadere la sfortuna giallorossa si accanisce su Perotti, che colpisce il palo. E’ l’ultima occasione del match, Real Madrid-Roma finisce 2-0.

  •   
  •  
  •  
  •