Conferenza stampa Allegri Juve Siviglia, le dichiarazioni del tecnico e di Buffon

Pubblicato il autore: Gioacchino Moncado Segui
allegriLa Juventus non si nasconde. La campagna europea che partirà domani con la sfida dello Juvenutus Stadium contro gli spagnoli del Siviglia  sarà affrontata dai bianconeri con la consapevolezza di avere tutte le carte in regola per fare bene ed arrivare il più lontano possibile nella competizione.  Lo ha lasciato intendere il tecnico della Juventus Massimiliano Allegri nel corso della conferenza stampa della vigilia del  match contro gli spagnoli. Le insidie della gara d’esordio in Champions  League non possono mettere in secondo piano le ambizioni europee della Juventus.

Le parole di Allegri in conferenza stampa.

” La Juventus è una squadra allestita per arrivare in fondo alla competizione.  Dire che siamo favoriti però  è eccessivo. Ci sono stati tanti cambiamenti, ora siamo ai lavori in corso.Noi ora abbiamo consapevolezza delle nostre possibilità e della nostra forza. L’obiettivo principale è il campionato, in Champions ci giocheremo fino alla fine le nostre chance. Tutti devono migliorare e lavorare per migliorare. Higuain? Non c’è solo lui, abbiamo anche Dybala, Mandzukic e Pjaca. Mandzukic è un valore aggiunto per noi perché non scordiamoci che ha vinto la Champions. Per quanto riguarda la sfida di domani sappiamo bene che la prima di Champions è la più importante perché si mettono le basi del passaggio del turno, che è il primo obiettivo della stagione. La Juve deve puntare sempre al massimo risultato, quindi è normale che vogliamo vincere. E’ una partita difficile, quest’anno difendono attaccando, è una squadra spregiudicata, dobbiamo usare la testa e sapere che l’unico obiettivo è portare a casa la Champions. Per sperare di ottenere questo risultato bisogna arrivare a marzo nelle migliori condizioni. Affrontiamo una cosa alla volta. Ci vuole calma ed equilibrio. Sappiamo che incontreremo difficoltà domani e nella stagione. Non dobbiamo farci trascinare dall’euforia che c’è all’esterno dello spogliatoio”.
Allegri nel corso della conferenza stampa ha anche confermato in parte la formazione  che scenderà in campo domani. Rimane un unico al tecnico bianconero e riguarda il terzo centrocampista.
Oltre ad Allegri in conferenza stampa era presente anche il capitano Gigi Buffon che ha parlato proprio dell’importanza che riveste questo ruolo in una competizione così importante com la Champions League

Le parole di Buffon

“E’ il ruolo che ha qualsiasi tipo di calciatore. Non c’è bisogno di insegnare a qualcuno l’approccio a determinate gare. La Juve in quanto a esperienza nella rosa ne ha molta, per cui il ruolo sarà solo quello di parare il meglio possibile. La conquista della Champions League rappresenta il sogno della Juventus perchè  alla fine la Juve non vince questa coppa da quando ho cominciato io a giocare. Quest’anno la affrontiamo con una consapevolezza diversa, figlia della finale di due anni fa e degli ottavi dell’anno scorso, che hanno detto che la Juve già l’anno scorso era a una grande livello di competitività. Quest’anno secondo me siamo migliorati ulteriormente. Vincere o non vincere dipende anche dall’episodio. Sicuramente abbiamo entusiasmo e voglia, però non cominciamo pensando di essere favoriti. Per ripetere un cammino importante ci vogliono i piedi saldi a terra e tanta umiltà. Soprattutto nelle prime gare serve molto l’esperienza perché sono scariche di adrenalina che tu hai già vissuto e quindi sai già a cosa vai incontro e sai già come dominare l’ansia, le emozioni. La spensieratezza del ragazzo giovane secondo me può essere utile a torneo iniziato”.
  •   
  •  
  •  
  •