Juventus, Allegri non ha dubbi: “Higuain – Kane ? Preferisco Gonzalo”

Pubblicato il autore: Carlo Pranzoni Segui
TURIN, ITALY - DECEMBER 23: Massimiliano Allegri head coach of Juventus FC looks on during the serie A match between Juventus and AS Roma at the Alliannz Stadium on December 23, 2017 in Turin, Italy. (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)

Foto Getty Images © scelta da SuperNews

Ormai ci siamo, il conto alla rovescia è praticamente terminato. Stasera, infatti, è la serata che i tifosi bianconeri aspettano da due mesi : stasera è la serata di Juventus-Tottenham. Finalmente, dopo la pausa, si torna a respirare aria d’Europa e la musichetta della Champions risuonerà alta nel cielo di Torino. Per quanto riguarda la Juve, Allegri deve fare a meno di Lichsteiner (rientrato in lista da poche settimane), Matuidi e Dybala. Ma vediamo nel dettaglio le parole del mister livornese alla vigilia di questa sfida.

Chi al posto di Matuidi ?- Per prima cosa c’è da sciogliere il nodo legato al sostituto del francese Matuidi, che sarà assente dai campi di gioco per almeno un mese : ” Al suo posto giocherà uno con caratteristiche diverse dalle sue. Mi ha convinto Marchisio, mi ha convinto Bentancur e poi c’è Sturaro che, per come gioca, è quello più simile al francese. Vedremo, dipende da come mi sveglio…”.

Leggi anche:  Risultati Serie A 9° Giornata: Milan ancora vittorioso, il big match Napoli-Roma va ai partenopei

Sfida Higuain-Kane- È la sfida dentro la sfida, quella che riguarda i bombere Higuain e Kane. Alla vigilia quasi tutti, tra cui anche Khedira, davano l’inglese come protagonista assoluto : “Higuain ? Si è forte, ma Kane…”. Il Pipita, però, è pronto ad azzittire tutti e ne è convinto anche Allegri : “Dietro Messi, Ronaldo e Neymar ? Metto sicuramente Higuain, non scherziamo. Kane è un giocatore importante, ma preferisco l’argentino”.

Una piccola analisi sulla partita- Infine, un piccolo pronostico su ciò che si aspetta l’allenatore bianconero : “Dobbiamo giocare una partita tecnicamente molto buona, se la mettiamo sul piano fisico potremmo uscirne con le ossa rotte. Dobbiamo sfruttare i loro punti deboli. Non firmo per lo 0-0, firmo per non prendere gol in casa. Vogliamo giocarci tutto nella partita di Londra”.

  •   
  •  
  •  
  •