Champions League, il Napoli mostra i muscoli al “Parco dei Principi”. Il girone di ferro non fa paura.

Pubblicato il autore: Lorenzo C Segui

Dries Mertens – Foto Getty Images© scelta da SuperNews

Il Napoli non ha abbassato la testa. Il Napoli non ha mostrato alcun timore reverenziale al cospetto di Mbappé, Neymar e Cavani, il Napoli non è sceso in campo con l’intenzione di limitare le folate offensive avversarie, bensì ha dimostrato di possedere tutte le carte in regola e la giusta mentalità per affrontare a viso aperto una corazzata del calcio europeo. E’ questa l’immagine venuta fuori dalla serata del “Parco dei Principi” con gli azzurri che hanno imposto il 2-2 al blasonato Paris Saint-Germain, rischiando di portare a casa l’intera posta in palio se solo Di Maria non avesse segnato, al 94′, il gol del definitivo pareggio.

Ottima la prestazione sciorinata da Insigne e compagni dinnanzi ad un avversario le cui potenzialità e qualità siano ben note. La banda guidata sapientemente da Carlo Ancelotti ha dimostrato di saper soffrire nei momenti più delicati del match e altresì di pungere a ridosso dell’area parigina. Ospina è stato protagonista di alcuni interventi prodigiosi ma anche Areola è stato impegnato più volte al cospetto dei tentativi portati in essere da Mertens e compagni.

In difesa, poi, ha giganteggiato Koulibaly, in grado di disinnescare Mbappé, mentre a centrocampo sugli scudi la performance sfoderata da Allan, un vero “mastino” che ha aggredito gli avversari ed ha recuperato una miriade di palloni, dando il “la” a svariate occasioni offensive per la compagine azzurra. Note di merito, poi, per i vari Fabian Ruiz, Hamsik, Maksimovic, tutti in grado di fornire un lauto contributo, palesando una maturità da permettere ai tifosi azzurri, giunti in massa nella Capitale francese, di sognare ad occhi aperti.

A seguito di questo pareggio e della concomitante vittoria del Liverpool ai danni della Stella Rossa, con il punteggio di 4-0, la classifica del gruppo C vede in testa i Reds con 6 punti all’attivo, segue il Napoli a quota 5, il Psg a 4, chiude il raggruppamento la Stella Rossa di Belgrado inchiodata a 1. Il discorso qualificazione agli ottavi di finale è quanto mai aperto e possibile, con gli azzurri che affronteranno il Paris Saint-Germain e la Stella Rossa al “San Paolo“, rispettivamente il 6 e 28 novembre, per poi chiudere la fase a gironi il prossimo 11 dicembre nel teatro dei sogni dell'”Anfield Road” di Liverpool. Il Napoli avrà, quindi, la ghiotta occasione di giocarsi tra le proprie mura amiche l’opportunità di accedere agli ottavi di Champions e in base a quanto ammirato, anche ieri sera al “Parco dei Prinicipi“, questa missione appare alla portata della compagine partenopea.

Alla vigilia, il girone C era stato etichettato di “ferro“, in cui sarebbe stato impossibile sognare per il Napoli, ed invece i ragazzi terribili guidati dal sagace Carletto, stanno dimostrando di tenere testa anche alle formazioni più blasonate e quotate presenti nel panorama calcistico internazionale. Il pareggio rimediato in terra francese lascia un pizzico di amaro in bocca ma altresì la convinzione di possedere le caratteristiche necessarie per proseguire il proprio cammino nella prestigiosa kermesse europea. Gli azzurri combattono e pungono e la strada verso il paradiso appare essere sempre meno in salita.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: