Formazioni Atletico Madrid-Juventus: Khedira out per un’aritmia cardiaca. Spazio a Bentancur a centrocampo e Dybala in attacco

Pubblicato il autore: Lorenzo C Segui

Ecco giunto il grande appuntamento. Questa sera, con fischio d’inizio alle ore 21, presso la maestosa ed avveniristica cornice del “Wanda Metropolitano“, andrà in scena la gara d’andata degli ottavi di finale di Champions League tra Atletico Madrid e Juventus. La vigilia di questa sfida è stata caratterizzata dall’inaspettata notizia in casa bianconera riguardante Sami Khedira. Il centrocampista tedesco resterà fermo ai box per un periodo di tempo, al momento non stabilito, per via di una forma di aritmia cardiaca manifestatasi nella mattinata di ieri attraverso un leggero malore che ha colpito il calciatore. Massimiliano Allegri ha comunicato ciò durante la consueta conferenza stampa che anticipa la gara, lasciando intendere che in vista del match con i colchoneros sarà Rodrigo Bentancur a rivestire il ruolo di titolare.

Leggi anche:  Probabili formazioni Inter-Juventus: Conte si affida a Vidal, Pirlo recupera Chiesa

La Vecchia Signora giunge a questa sfida dopo aver chiuso il girone di Champions al primo posto con 12 punti, davanti al Manchester United. In campionato, poi, la Juventus possiede un ruolino di marcia da urlo: prima con 66 punti all’attivo, distante 13 lunghezze dal Napoli secondo, miglior attacco della serie A con 52 gol realizzati, difesa di ferro con appena 15 reti al passivo, la truppa di Allegri, che ha vinto 21 delle 24 gare disputate, può vantare con orgoglio un Cristiano Ronaldo fenomenale, autore sino ad ora di 19 centri, occupando il gradino più alto nella speciale classifica marcatori.

L’Atletico Madrid, invece, non sta vivendo un periodo particolarmente smagliante. I colchoneros dopo aver perso due sfide consecutivamente contro Betis Siviglia e Real Madrid, si sono imposti a fatica sul Rayo Vallecano con il punteggio di 0-1, conquistando l’intera posta in palio con la determinazione e la grinta che caratterizza la squadra allenata dal “choloSimeone, ma ricevendo, altresì, le critiche da parte della stampa spagnola per via di un gioco e di una prestazione tutt’altro che entusiasmanti. Nella Liga, comunque, i biancorossi stazionano al secondo gradino, a quota 47, due punti in più rispetto al Real Madrid terzo e a -7 dal Barcellona capolista. La banda guidata da Simeone può vantare la difesa più impenetrabile del torneo con appena 17 gol al passivo, mentre con 34 centri realizzati, l’Atletico vanta il quinto attacco più prolifico. In Champions, invece, gli spagnoli chiusero il gruppo A al secondo posto, con 13 punti all’attivo, a pari merito con il Borussia Dortmund, ma con i tedeschi posizionati meglio per quanto concerne gli scontri diretti.

Leggi anche:  Serie A femminile, questo fine settimana si disputa l'undicesima giornata

Dirottando le attenzioni sulle probabili formazioni, Allegri si affiderà al 4-3-1-2 con Szczesny in porta, De Sciglio a destra, Alex Sandro a sinistra, la coppia centrale di difesa sarà formata da Chiellini e Bonucci. A metà campo spazio a Bentancur, Pjanic e Matuidi. Dybala agirà sulla trequarti, a supporto del tandem d’attacco composto da Mandzukic e Cristiano Ronaldo. Simeone, invece, opterà per il 4-4-2: Oblak tra i pali, Arias a destra, Filipe Luis sul fronte opposto. Centralmente fiducia al duo Gimenez-Godin. Sugli esterni spazio a Saul Niguez e Koke, mentre la mediana sarà presidiata da Thomas e Rodri. In avanti agirà il tandem formato dall’ex Morata e Griezmann. L’arbitro designato per dirigere la gara è il tedesco Felix Zwayer.

  •   
  •  
  •  
  •