Champions League, Barcellona-Napoli in campo neutro?

Pubblicato il autore: Giacomo Morandin Segui


E’ di pochi minuti fa la notizia apparsa sul sito del quotidiano spagnolo “AS“, che la UEFA abbia chiesto informazioni al Departamento de Salud de la Generalitat (che ha competenze in materia sanitaria se non è attivo lo stato di emergenza) riguardo la presenza di tutte le garanzie sanitarie e di sicurezza per disputare al “Camp Nou” la partita Barcellona-Napoli, in programma sabato 8 agosto alle ore 21.

Dove si disputerà Barcellona-Napoli? La situazione

E’ in programma nella mattinata di domani un vertice tra i dirigenti UEFA e quelli del Barcellona, al fine di valutare se vi sono tutte le disposizioni necessarie per garantire la disputa del match in totale sicurezza.
La situazione dei contagi in Catalogna è in continuo peggioramento (una media di 1.800 al giorno, la regione spagnola che ha più contagi in tutto il paese: 76.332, dato odierno) e il patron del Napoli Aurelio De Laurentiis sta facendo pressioni nei confronti della UEFA per poter giocare in campo neutro, proprio a causa dell’aumento dei casi di Covid-19 nella regione catalana.
Secondo “AS”, in Portogallo ci sono già state tre città che hanno dato la disponibilità per far giocare Barcellona-Napoli nei loro stadi, se sarà necessario: si tratta di Guimaraes, Oporto e Lisbona, anche se su quest’ultima c’è qualche dubbio a causa degli stati non eccellenti del terreno di gioco.

In casa Barcellona non vogliono saperne di giocare in campo neutro, visto che la società ha puntato decisa i piedi promettendo la totale messa in sicurezza della struttura e delle squadre.
Il punto di forza della società blaugrana nella vicenda è dovuto al fatto che attualmente in Spagna vi è il permesso di far entrare i turisti nei propri confini, comprese Barcellona e la Catalogna stessa, di conseguenza ora come ora non vi sarebbero motivi di spostare la partita in campo neutro.

  •   
  •  
  •  
  •