Atalanta, le parole di Gasperini alla vigilia del Psg: “Noi o vinceremo o impareremo”

Pubblicato il autore: Alessandro Pallotta Segui


L’allenatore dell’Atalanta, Gian Piero Gasperini, alla vigilia dell’importantissimo match contro il Paris Saint Germain, valido per i quarti di finale di Champions League ha parlato in conferenza stampa all’Estàdio da Luz. Il tecnico della ‘dea’ ha parlato della preparazione a questo delicato match, del format della ‘Final Eight’ della Champions, dell’obbiettivo e delle emozioni che questa partita regala a lui, ai tifosi atalantini e agli stessi calciatori.

Le parole di Gasperini prima della partita contro il Psg

Il tecnico dell’Atalanta, Gasperini, ha parlato in conferenza dell’emozione di giocare i quarti di finale di Champions League contro una squadra così prestigiosa come il Psg: “Sappiamo benissimo l’attesa che c’è attorno a questa gara per l’amore che tutta la provincia di Bergamo ha nei confronti della Dea, poi quest’anno c’è la motivazione in più dettata da tutto quello che, purtroppo, è successo, noi ci portiamo dietro tutti i sentimenti dei nostri tifosi. Ora dobbiamo ridurre tutto a una partita di calcio, rappresentando nel modo migliore il territorio e la sua capacità di reagire regalando, se possibile, un sorriso“.

L’allenatore della ‘dea’ parla anche della condizione dei suoi in vista di questo importante appuntamento: “Arriviamo nella condizione mentale migliore, in campionato abbiamo fatto risultati molto buoni e importanti con l’accesso garantito alla prossima Champions, questa gara è di grande prestigio ma nel prepararla, al di là delle emozioni, ho voluto lavorare sulla nostra squadra e sull’avversario che andremo ad affrontare riducendo tutto alla gara di domani sul campo, cercando di essere i più pronti possibile”.

In merito al format della partita ‘secca’ di questa Champions League, l’allenatore orobico ha affermato: “Giocare in un’unica gara, tanti dicono che può essere un vantaggio, personalmente avrei preferito giocare in due partite perché questa squadra non l’abbiamo mai incontrata, storicamente abbiamo sempre fatto meglio nella seconda partita“.

Sull’obbiettivo in campo, il Gasp ha dichiarato:”Mi auguro che sia molto positivo il nostro approccio, non sempre è detto che una squadra che non è mai arrivata a questi livelli debba avere una proposta negativa, credo ci sarà grande voglia di fare bene, noi o vinceremo o impareremo, siamo qui per imparare ma anche per provare a vincere“.

  •   
  •  
  •  
  •