Sarri: “Ultima partita con la Juventus? Se sarà così, valutazione da tifosi da parte dei dirigenti”

Pubblicato il autore: Francesco Rossi Segui

Domani scoccherà l’ora x per la Juventus di Maurizio Sarri. La dirigenza e i tifosi bianconeri si aspettano molto da questo ottavo di ritorno di Champions League con il Lione. I campioni d’Italia dovranno ribaltare la partita d’andata contro i francesi, terminata 1-0 in favore della squadra di Garcia. Sarri è intervenuto in conferenza stampa quest’oggi e ha parlato dell’importante impegno di domani, ma anche del suo futuro sulla panchina de La Vecchia Signora. Ecco un estratto delle sue dichiarazioni alla stampa:

“Vincere è sempre un evento straordinario, che non va mai trattato come ordinario. Il campionato più difficile della storia, se poi ci sia pessimismo intorno a noi non lo so e non mi riguarda. Il match di domani? E’ una partita importante ma non la più importante ma lo erano anche alcune che abbiamo giocato in campionato per il tricolore. Sarebbe bellissimo andare alla final eight in Portogallo per entrare nell’elite del calcio mondiale”.

Poi uno sguardo al futuro: “Non ho pensato al fatto che questa potrebbe essere l’ultima partita con la Juve, anche perché significherebbe dare dei dilettanti ai nostri dirigerti, che invece sono di altissimo livello. La valutazione relativa a proseguire o cambiare sarà indipendente da questa partita. Altrimenti i dirigenti della Juve avranno fatto delle valutazioni da tifosi”.

Dybala in dubbio contro i francesi, Cuadrado titolare

Destano preoccupazione le condizioni attuali di Paulo Dybala. La Joya si è allenato con i compagni, ma la sua presenza rimane ancora in dubbio:Dybala? Proveremo il recupero fino a domani mattina e valuteremo il livello di disponibilità.  Cuadrado giocherà ma non so ancora se terzino o esterno alto. Ronaldo? Ieri ha fatto un gol di una bellezza assoluta in allenamento, mentalmente sta approcciando alla maniera giusta, con intensità e vigore”. 

  •   
  •  
  •  
  •