Gli eroi di Anfield che hanno conquistato la città di Liverpool. Atalanta, sei nella storia!

Pubblicato il autore: Filippo Davide Di Santo Segui


Se prima Liverpool era dominata sia dai Reds che dall’Everton, ora la nota città inglese è stata calcisticamente abbattuta da una squadra che fa del suo gioco un modello da seguire anche oltre i confini nazionali. L’Atalanta tre anni (e tre giorni) dopo quel famoso 1-5 della stagione, ritorna a far visita alla stessa Liverpool, ma contro gli uomini di Klopp: dall’Europa League alla Champions, ma la Dea continua a vincere. Una partita praticamente perfetta dove equilibrio e ordine hanno fatto la differenza in una Dea che aveva bisogno di trovare molte certezze: un falso nueve collaudato nella maniera migliore possibile che ha messo in difficoltà i padroni di casa. Peggiore in campo? Quel maledetto Covid 19 che non ha permesso al popolo atalantino di vivere questa storia sugli spalti dell’Anfield. Tecnicamente è un successo su tutti i fronti: Romero la grinta nel rubare palla agli attaccanti, il duo Freuler-De Roon a dare quantità e qualità, Hateboer e Gosens la velocità, Pessina la tecnica, Ilicic e Gomez la fantasia. A siglare il vantaggio orobico è lo stesso Josip, ritornato al goal dopo Valencia-Atalanta, per poi chiudere i giochi con il tedesco Robin (decisivo sulla sinistra). Un 2-0 che scrive la storia del calcio bergamasco, ma soprattutto un nuovo punto di partenza per il proseguimento del campionato. E’ questa la mentalità giusta. Una vera e propria consapevolezza dei propri mezzi: l’Atalanta è una realtà che continua a stupire, anche quando la sua grandezza è diventata normalità in Italia e in Europa.

Leggi anche:  VIDEO - Papu Gomez, la toccante lettera a tutto il mondo Atalanta: "A presto Bergamo"
  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: