Le parole di Antonio Conte prima della sfida Real Madrid-Inter

Pubblicato il autore: Mattia DElia Segui


Archiviato il pareggio con il Parma in campionato, la formazione allenata da Antonio Conte è già pronta ad una sfida importantissima: Real Madrid-Inter. La sfida in terra spagnola, a Valdebebas, è il primo spartiacque stagionale e per i  nerazzurri, dopo i due pareggi con Borussia M’Gladbach e Shakhtar Donetsk, non sono concessi ulteriori passi falsi che complicherebbero notevolmente il percorso e le ambizioni in questa edizione di Champions League. Sfida anche abbastanza particolare e importante visto che le due favorite sono in fondo alla classifica del Gruppo B e che proprio Real Madrid-Inter potrebbe rilanciare le quotazioni di una delle due. Ecco di seguito le parole rilasciate dal tecnico nerazzurro, Antonio Conte, in conferenza stampa.

Real Madrid-Inter: le parole di Antonio Conte

Il tecnico nerazzurro è carico e sa che il Real Madrid non vive un momento esaltante di forma e se Shakhtar e Borussia sono riuscite a mettere in difficoltà i Blancos, perché non potrebbe riuscirci anche l’Inter? Ecco le parole del tecnico nerazzurro:

Leggi anche:  Champions League, Juventus qualificata agli ottavi se... Ecco le combinazioni possibili

NON FIRMO PER IL PARI

“Non firmo mai prima della partita. Dobbiamo dimostrare di avere la nostra identità e sappiamo che sia per noi che per loro è una partita importante. Sarà gara dura contro una squadra attrezzata per vincere. Andiamo a giocarci la partita con le  nostre armi e con l’intenzione di ottenere un buon risultato. Il Real presenta dei calciatori che hanno vinto più volte la Coppa e sappiamo che ci sarà da soffrire, ma se saremo bravi potremo toglierci delle soddisfazioni”.

IL REAL MADRID E ZIDANE

“In passato c’è stato un momento in cui sono stato vicino ad allenare il Real, ma la stagione era già cominciata e sarebbe stato difficile subentrare. In maniera sincera avevo preferito rimandare”. Poi su Zinedine Zidane, ex compagno alla Juventus: “Come calciatore è inutile parlare e per me è stato un piacere giocare con lui. Ricordo una persona eccezionale e lui in allenamento era sempre il primo. Di lui posso solo parlare bene”.

SANCHEZ

“Non dico chi gioca, Alexis è tornato ad allenarsi oggi con la squadra. Vedremo”.

  •   
  •  
  •  
  •