Ilicic, il “professore” è finalmente tornato. Fantasia al potere per l’Atalanta

Pubblicato il autore: Filippo Davide Di Santo Segui

“Ilicic? Devo trovare il vero Ilicic. Ho lavorato molto per farlo ritornare a pieno regime, ma deve darmi dei segnali”. Gian Piero Gasperini, alla vigilia della partita di Udine (rimandata per causa pioggia), aveva rimarcato la situazione del fantasista nerazzurro: vi era la necessità a tutti gli effetti di fare quel salto di qualità dopo un rendimento complessivamente altalenante. Ovviamente Josip non era esente da impegno e voglia di fare, ma occorre dare una grande impronta per cambiare rotta alla squadra, e contro la Roma il numero 72 atalantino ha fatto passare un messaggio molto chiaro: il professore è tornato.

Ilicic due giorni fa, entrando al posto di Pessina, ha insegnato calcio sotto tutti i punti di vista: corsa, qualità, apertura degli spazi offensivi e giocate da fuoriclasse assoluto. I suoi piedi d’oro sono protagonisti dei due assist nerazzurri per Zapata e Gosens. Casualità? Assolutamente no, perché il tutto è condito dal quarto goal dove Josip manda al tappetto, con un doppio passo, prima Ibanez poi Smalling, trafiggendo Mirante per il 4-1 finale. Innamorarsi di lui vedendolo giocare è un fattore scontato, e l’abbraccio con mister Gasperini (il primo a crederci contro tutto e tutti) è stato emozionante. L’ora dei supplenti e degli intervalli è finita, perché il professore è ritornato per insegnare una nuova lezione tutta da scoprire.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: