Juventus, obiettivo Oporto: arriva l’occasione del riscatto out Cuadrado e Arthur

Pubblicato il autore: Veronica Pecorilli Segui


Juventus, obiettivo Oporto.  A seguito del ko con il Napoli i bianconeri puntano alla Champions League con gli ottavi di finale, mercoledì 17 alle ore 21.00. Occorre ripartire subito e a testa alta, sarà severamente vietato sbagliare con il Porto. Ancora dubbi per Andrea Pirlo sull’utilizzo di Dybala, rimangono fuori Cuadrado e Arthur. Una vittoria che potrebbe portare in alto la Juventus, a Oporto dove nel 2017 i bianconeri subirono la sconfitta contro il Real Madrid. Contro il Porto non vedremo il centrocampista brasiliano causa calcificazione alla gamba destra, mentre per il colombiano Cuadrado sempre un fermo causa problema muscolare alla coscia destra.

Juventus obiettivo Oporto, Stadio do Dragão: Morata e Cristiano Ronaldo titolari?

Stadio do Dragão il più grande stadio della città di Porto ospiterà Porto-Juventus mercoledì 17 alle ore 21.00. In formazione troveremo la coppia Bentancur-Rabiot con Chiesa-McKennie esterni. In difesa in protezione avremo Bonucci con Chiellini (sperando nel recupero), Danilo e Alex Sandro sulle fasce. Titolari Morata e Cristiano Ronaldo, al momento dubbi per Dybala. La Joya si trova in attuale stato di recupero e si spera nella sua presenza, l’obiettivo è portare a segno qualche rete che non lo vede partecipe dal 19 dicembre con il Parma. Si spera per lui un ritorno tra i convocati, in modo da dar un pò di respiro e alternanza a Morata e Kulusevski.

Leggi anche:  Juventus, a Salerno chance per Kean: dovrà risollevare un attacco in crisi

Le probabili formazioni

L’obiettivo di Andrea Pirlo, in Portogallo, è portare a segno almeno 1 gol in vista della partita di ritorno. Secondo la storia contro il Porto, la Juve non ha mai perso conquistando 3 vittorie e 1 pareggio. Le probabili formazioni Porto: 4-4-2, con Marchesin, Manafà, Mbemba, Pepe, Sarr; Corona, Oliveira, Uribe, Diaz; Marega, Taremi. Probabili formazioni Juventus: Szczesny, Danilo, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro; Chiesa, Bentancur, Rabiot, McKennie; Morata, Cristiano Ronaldo.

  •   
  •  
  •  
  •