Romero su Atalanta-Real Madrid: “Partita della vita. Nazionale? Qui a Bergamo posso crescere”

Pubblicato il autore: Filippo Davide Di Santo Segui

Attraverso lo speciale della Gazzetta dello Sport dedicato ad Atalanta-Real Madrid, ha parlato il difensore nerazzurro Romero: autore di una stagione assolutamente straordinaria sotto tutti i punti di vista.

Le parole del Cuti Romero pre Atalanta-Real Madrid

Quando ero nel Belgrano, neanche tre anni fa, mio padre lavorava per un’azienda di trasporti dall’alba alle nove di sera per non farmi mancare nulla, compresi i miei fratelli. Ciò mi ha consentito di continuare la mia carriera da calciatore. Guardavo a Champions League da Cordoba, era un mondo lontanissimo. Quando l’Atalanta giocò con il PSG era una conferma sia in Italia e in Europa: ero con la Juventus in ritiro, ma volevo andare in una squadra dove potevo giocare con più continuità. Dopo quello che avevo visto a Lisbona, Bergamo era una soluzione abbastanza invitante. Quando è uscito il Real Madrid – continua Romero – eravamo tutti contenti: considerata da tutti come la partita più importante della loro carriera, e sono convinto che potremo crescere mercoledì dando tutto. Non mi aspettavo una crescita esponenziale nonostante l’Atalanta fosse il posto giusto per crescere: il mister mi sta addosso, anche perché devo ancora crescere soprattutto da un punto di vista tecnico. Nazionale? Solo con il duro lavoro arriverà molto presto la chiamata”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Benzema salterà la sfida con l'Inter?
Tags: