Allegri: “Obiettivo centrato, ma siamo la Juve e dovevamo fare di più”

Pubblicato il autore: Samuela Rubino Segui

1739611-36790426-2560-1440

Un ritorno di semifinale inaspettato, considerando il 3-0 dello Stadium con cui la squadra di Allegri aveva mandato a casa l’avversario; ma a volte cullarsi sugli allori non fa bene e se si va in campo con la certezza di una rimonta interista impossibile visto il risultato dell’andata, si finisce per fare un disastro. Proprio questo è quello che stava per succedere alla Juventus in questa sfida di Coppa Italia contro i neroazzurri. Bianconeri che dopo aver incassato i 3 gol che hanno portato l’Inter ad agguantare i supplementari, escono fuori e fanno vedere qualcosa di buono, specialmente con l’entrata in campo di Pogba e un cambio di modulo che riporta la Juve al 3-5-2 con Barzagli che prende il posto di Lichtsteiner. A fine partita il tecnico bianconero è intervenuto ai microfoni di Rai Sport, ecco le risposte date nel post partita di San Siro.

Più contento per la finale o più arrabbiato per la sconfitta?
“Contento per la finale, non era facile da raggiungere visto il tabellone. Complimenti ai ragazzi per quanto fatto. Oggi per 70 minuti non si è giocato, l’Inter ha fatto bene mettendo pressione e correndo. Dal 3-0 abbiamo giocato e potevamo segnare. Bravi a vincere ai rigori e a raggiungere l’obiettivo”.

Sembravate non abituati a subire così…

“Il primo gol era da gestire meglio palla. C’era anche fallo, ma non bisogna consegnarsi in mano all’avversario. Non bisogna rischiare nulla. Abbiamo poi preso gol su lancio lungo e rigore, diciamo tutto bene quel che finisce bene…”.

Ti aspettavi una gara così?
“Sì, perchè il turno non era passato. L’ho detto ieri in conferenza, era più facile giocare sullo 0-0 perchè la concentrazione è maggiore. Così inconsciamente l’attenzione cala, mi era successo in Milan-Arsenal, 4-0 all’andata e dopo 45 minuti perdevamo 0-3 al ritorno. Sono gare secche e vanno gestite meglio”.

Se uscivate andavate in ritiro?
“Uscire sarebbe stato un peccato veniale, senza togliere i meriti all’Inter. All’andata la gara è stata simile a questa… Bisogna far meglio nella gestione, crescere. Bisognava venire qui e cercare il gol subito. Ma merito anche all’Inter”.

L’impressione è che il tanto turnover a centrocampo ha influito…
“Sono stati bravi loro, non abbiamo poi preso le distanze. Andava fatto meglio il non possesso, ma anche il possesso. Non abbiamo fatto due passaggi di fila…. La colpa è mia, questa gara la dovevo preparare meglio”.

Scriverai su Twitter #fiuuuu?
“Altro che #fiuuuuu… Ci vuole un fiume”.

Rugani oggi ha deluso…
“Daniele è un ragazzo di qualità che diverrà titolare della Juventus. Deve fare esperienza. Oggi è migliorato con Barzagli vicino, prima con Lichtsteiener a 4 ha faticato. Deve stare sereno, è migliorato tantissimo. E crescere in personalità, perchè a volte si sbaglia e si fanno brutte prestazioni, ma così si cresce”.

Neto ha sbagliato sul primo gol dell’Inter…
“Buttare via pallone ogni tanto non è vergogna”.

Mister Allegri, quanti sono i meriti dell’Inter e i demeriti della Juve? Avete sottovaluto un po’ l’impegno?
“Forse inconsciamente. Nel calcio si gioca 95 minuti. Il calcio è strano. Noi abbiamo fatto per 70 minuti una brutta partita. Bisogna essere contenti perché la squadra ha conquistato una finale. Abbiamo eliminato Torino, Lazio e Inter, ai rigori. Da domani bisogna pensare al campionato”.

Bonucci ha detto che è stata una della partite più brutte della Juve… Allegri concorda?
“E’ vero, l’Inter ha avuto dei ritmi importanti. Visto che avevamo tre gol di vantaggio avremmo dovuto gestire la gara. Anche quando giochi male bisogna avere solidità”.

Ha sbagliato la squadra o pensava che qualcuno facesse meglio?
“E’ la dimostrazione che avendo più giovani in campo la lettura della partita può non essere quella giusta. Ci siamo incartati da soli. La partita è cominciata subito in salita. Ripeto, abbiamo cominciato a giocare dopo il primi 70 minuti di gara”.

NON POTEVA MANCARE IL TWEET DI ALLEGRI A FINE PARTITA

  •   
  •  
  •  
  •