Napoli, il commovente discorso di Gattuso al termine della finale di Coppa Italia (VIDEO)

Pubblicato il autore: Alessandro Pallotta Segui


Il Napoli, dopo una partita ben giocata e conclusa ai rigori, batte la Juventus per 4-2 nei tiri dagli 11 metri e conquista la Coppa Italia, che consente ai partenopei di dedicarsi alla preparazione del rush finale di Campionato con il piazzamento in Europa League già in tasca e un sogno Champions League ancora possibile da realizzare. L’artefice di questa vittoria è certamente il tecnico del Napoli, Gennaro Gattuso che, subentrato ad Carlo Ancelotti a Dicembre in una situazione complicata, è riuscito a compattare il gruppo e dare loro una precisa identità di gioco, riuscendo a vincere un trofeo che in casa ‘azzurra’ mancava da ben sei anni (Rafa Benitez nel vinse una Coppa Italia e una Supercoppa Italiana nella sua gestione).

Il discorso di Gattuso al termine della Finale di Coppa Italia

Al termine della Finale di Coppa Italia vinta ai rigori dal Napoli, l’ex giocatore e allenatore del Milan e il presidente De Laurentiis hanno parlato alla squadra sul campo dell’Olimpico in un momento di grande commozione:  “Ho visto cuore, ho visto carattere. Qui c’è gente che ha il contratto a scadenza, andrà via e li vedo piangere. Avete dimostrato tanto. Voglio vedere sempre il veleno, lo sapete. Adesso non abbiamo più tensioni, pressioni, giochiamocela sempre alla grande. Sono orgoglioso di voi”.

Leggi anche:  Rai 2 o Rai Sport? Dove vedere Atalanta Cagliari in tv e in streaming, ottavi di Coppa Italia

Le dichiarazioni di Gattuso dopo la vittoria della Coppa Italia

Nei giorni precedenti alla semifinale di Coppa Italia contro l’Inter, Gattuso ha subito un grave lutto perdendo la sorella: “La vita mi ha dato più di quello che ho fatto io, il calcio mi ha fatto uomo, io ho dato molto meno. La scomparsa di mia sorella è stata durissima, non la digerisci mai. Chi fa questo lavoro deve avere rispetto: perciò tante volte mi arrabbio, io l’ho fatto per tantissimi anni, dai miei giocatori voglio senso di appartenenza, e appunto rispetto. Si deve lavorare con serietà, perché poi c’è sempre un Dio del calcio se fai le cose bene”
In merito alla possibilità di piazzarsi in Champions League fino alla fine dell’anno Gattuso e il Presidente De Laurentiis sono sulla stessa lunghezza d’onda:”I sogni sono molto importanti nella vita: il nostro dovere è fare queste ultime 12 partite con rispetto. Abbiamo tanti giocatori, tutti avranno spazio, abbiamo il dovere di provarci”.

Leggi anche:  Coppa Italia, le 3 "V" di Fiorentina-Inter

La ripresa del campionato del Napoli e il sogno Champions

Come già affermato in precedenza, ora il Napoli ha la possibilità di giocarsi le restanti partite di questa stagione senza la pressione di poter perdere la qualificazione alla prossima Europa League in quanto, avendo vinto la Coppa Nazionale, ci entra di diritto. In virtù di ciò così come dichiarato dallo stesso Gattuso e dal Presidente De Laurentiis, si lotterà fino a fine stagione per raggiungere il sogno del piazzamento alla prossima Champions League.

Il primo ostacolo verso la corsa al quarto posto è rappresentato dalla temibile trasferta contro il Verona di Juric che, fino alla sospensione della Serie A causata dalla diffusione del COVID-19, è stata una delle squadre più sorprendenti della massima competizione calcistica italiana piazzandosi all’ottavo posto, a soli 4 punti dai partenopei.

  •   
  •  
  •  
  •