Ravezzani: “Lautaro Martinez datti una regolata”

Pubblicato il autore: Mario Nuvoletto Segui


E’ uno dei giocatori più cercati d’Europa, Lautaro Martinez continua ad essere al centro del calciomercato internazionale. L’attaccante argentino dell’Inter, classe ’97, si è caricato la squadra sulle spalle e insieme a Lukaku a suon di gol hanno trascinato la squadra di Antonio Conte a lottare per lo scudetto, dopo stagioni buie. In questa stagione giocata a metà, Lautaro Martinez ha giocato 32 partite condite da 16 reti, ed è pronto a segnarne altri in questa stagione che è ripartita con la sfida di Coppa Italia che ha visto l’eliminazione dell’Inter a favore del Napoli.

Ravezzani ce l’ha contro Lautaro Martinez

A proposito della partita di Coppa Italia giocata contro il Napoli, molti tifosi interisti hanno criticato ampiamente  la prestazione dell’attaccante argentino, reo di non essere mai entrato nel vivo del gioco. A supporto di questa critica è intervenuto Fabio Ravezzani che tramite Sportmediaset ha dato ragione al popolo nerazzurro e stuzziccando El Toro: “Ce l’ho con Lautaro Martinez, perché l’ultima volta che ha giocato al San Paolo, a Gennaio, aveva fatto una grande partita, mentre questa volta ha giocato da schifo” ammette Ravezzani. Il giornalista poi continua citando i numeri della partita contro il Napoli di Coppa Italia, confrontandoli con quelli della partita di Gennaio, sempre contro i partenopei: “Lo dicono i numeri. A gennaio aveva giocato 44 palloni, sabato scorso ne ha giocati 20. Aveva fatto un gol, mentre la scorsa volta zero. I tiri in porti erano due, mentre ora soltanto uno. Tiri fuori due, sabato, invece, zero. I dribbling riusciti sono due a Gennaio, mentre sabato ne ha fatti zero“. “Questi numeri fanno uscire fuori di testa anche il tifoso più paziente – ammette Ravezzani -, e questi numeri hanno solo una spiegazione, spiegazione che ha anche un nome, ovvero Barcellona. Così non va bene Lautaro, cerca di darti una regolata” conclude il giornalista su Sportmediaset.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Barella a Linea Diletta: "I miei gol più belli contro il Cagliari. Lukaku leader, Chiellini la mamma di tutti in Nazionale"