Torino-Debrecen, le probabili formazioni

Pubblicato il autore: Mattia Di Battista Segui

Torino, tutto pronto per il debutto dei granata in Europa League

Grande attesa per il Torino che esordisce stasera nei preliminari di Europa League contro gli ungheresi del Debrecen allo stadio “Moccagatta” di Alessandria. Fischio d’inizio stasera alle 21 nell’inedita cornice del piccolo stadio di Alessandria, scelto per ospitare la gara a causa dell’indisponibilità dello stadio “Grande Torino”. Il popolo granata attende con grande trepidazione questa prima partita del percorso in Europa League.

Torino-Debrecen, qui Torino

Il Toro, come ha detto il suo allenatore Walter Mazzarri, deve fare il salto di qualità dopo la bella stagione dello scorso anno. Per farlo, si affida al suo capitano Belotti al centro dell’attacco. La novità di questo pre-campionato è stata il 3-4-3, nuovo modulo provato da Mazzarri che sarà verosimilmente confermato anche stasera. Tra i pali, inamovibile Sirigu; difesa a tre con Izzo, ‘Nkolou e Bremer; linea di centrocampo con De Silvestri e Ansaldi sulle fasce e la diga Baselli-Meité al centro. In attacco, a supporto di Belotti, dovrebbero esserci Iago Falque e Berenguer. La partita sarà importante sia per il risultato, ma soprattutto per capire se il cambio di modulo varato da Mazzarri potrà dare i suoi frutti nel corso della stagione, specie per la fase offensiva.

Leggi anche:  La Figc multa la Juve ed i medici per non aver effettuato i tamponi a giugno

Torino-Debrecen, la situazione dei magiari

Quanto agli ungheresi del Debrecen, allenati da Andras Herczeg, si sa ben poco. C’è una vecchia conoscenza del nostro campionato come il centrocampista Toszer, che agirà in cabina di regia. Il modulo dovrebbe essere quello della precedente sfida contro il Kukesi, ossia il 4-5-1. In porta Nagy; difesa con Kusnyr, Pavkovics, Szatmari e Ferenczi; a centrocampo Toszer regista, con Sczesi, Haris, Varga e Trujic. Unica punta Takacs. La maggiore insidia dei magiari per il Toro potrebbe essere la maggiore freschezza atletica, visto che il Debrecen è in avanti di qualche settimana sulla preparazione. Un fattore da non sottovalutare.

  •   
  •  
  •  
  •