Inter, le parole di Antonio Conte dopo aver raggiunto la finale: “Il merito va tutto ai ragazzi, abbiamo voglia di stupire”

Pubblicato il autore: Alessandro Pallotta Segui


L’Inter vince e convince nella Semifinale di Europa League contro lo Shakhtar e vola in finale, dove affronterà il Siviglia di Julen Lopetegui. Al termine del match contro lo Shakhtar vinto dai nerazzurri per 5-0, Antonio Conte, ha rilasciato le sue dichiarazioni ai microfoni di Sky Sport.

Le parole di Conte dopo aver raggiunto la finale

Il tecnico dell’Inter ha voluto sin da subito fare i complimenti ai propri ragazzi: “Bisogna dire bravi, perché penso che abbiamo raggiunto una finale giocando con una squadra che noi abbiamo reso meno forte ma questa è una squadra forte, lo Shakhtar ha giocatori importanti e noi siamo stati bravi a non farli assolutamente giocare, portare questa pressione a tutto campo e a crearli difficoltà. È inevitabile che hanno grandi qualità nel palleggio, sono bravi e veloci nell’uno contro uno e noi siamo stati bravi anche a farli correre, a farli difendere, perché sappiamo benissimo che i calciatori brasiliani amano il palleggio, amano avere la palla ma fanno un pò di fatica se devono poi difendere (…) Sono molto contento e soddisfatto, perché i ragazzi mi hanno dato una grande soddisfazione, hanno giocato una partita europea e nella giusta maniera: il merito va tutto a loro”.

Alla domanda “Cosa rappresenta questa finale?”, Conte ha così risposto: “Ripeto, è una soddisfazione per tutti. La cosa che più mi preme e che tanti ragazzi stanno giocando per la prima volta questo tipo di partite, stanno facendo esperienza giocando una competizione importante come l’Europa League, una competizione dove da tantissimo tempo noi non riusciamo ad essere protagonisti e vincerla”.

In merito alla finale in programma Venerdì sera contro il Siviglia, Conte ha affermato: “Il Siviglia è una squadra che ha grande esperienza, che negli ultimi 7-8 anni ha vinto quattro volte la competizione, quindi è una squadra ferrata da questo punto di vista, però noi abbiamo entusiasmo e abbiamo voglia di stupire (…)

Dobbiamo recuperare energie e prepararci poi per dare una gioia ai nostri tifosi, al popolo interista che sicuramente ci sta seguendo con tanto entusiasmo e penso che siano orgogliosi della squadra e di questi ragazzi che, al di là di tutto stanno mettendo l’anima, cercando di non avere recriminazioni”.

  •   
  •  
  •  
  •