Milan 0-3 Lille, disfatta rossonera: tutti i record negativi della serata rossonera

Pubblicato il autore: Davide Roberti Segui


DISFATTA MILAN CONTRO IL LILLE: PESSIMA PARTITA DEI ROSSONERI – Pioli dice di non aver sottovalutato il Lille, ma l’impressione è che i rossoneri non siano scesi in campo con grande cattiveria. La sconfitta di ieri sera deve far capire alla squadra milanese che le partite vanno giocate sempre, dall’inizio alla fine, e non bisogna mai adagiarsi: la squadra deve ancora crescere, non può pensare di fermarsi e “sedersi” dopo un bel periodo dal post lockdown ad oggi. Insomma, lo schiaffo dei francesi fa male ma deve insegnare e fare da stimolo per Ibra e compagni: certo è, però, che la partita di ieri ha fatto cadere una lunga serie di primati.

Crollo del Milan, il Lille passeggia: i dati Opta che illustrano i primati negativi

Innanzitutto, come detto, il Milan andava fortissimo dopo la sosta per il Covid di marzo-aprile: non aveva mai perso. E, dopo 242 giorni e 24 partite ufficiali, è tornato a perdere un match: l’ultima sconfitta risaliva ad aprile, 1-2 casalingo contro il Genoa.https://twitter.com/OptaPaolo/status/1324470047864213505?s=20

Leggi anche:  Milan, Pioli è negativo al Covid: può tornare in panchina

Inoltre, la squadra di mister Pioli ha concesso a Yusuf Yazici, esterno d’attacco turco del Lille, di entrare nella storia: oltre ad essere il primo a realizzare due triplette in trasferta in una competizione europea (meglio di Cristiano e Messi), Yazici è stato il primo giocatore a realizzare una tripletta europea in trasferta contro il Milan dal 2000. All’epoca fu Rivaldo, nell’ottobre 2000, in Champions League.

E sempre un Milan-Barcellona funge da “precedente” per un altro record negativo stabilito dalla squadra rossonera nella disfatta di ieri: era, infatti, dalla sfida ai catalani del 2011 che il Milan non subiva tre gol in casa in competizioni europee. Davvero una debacle per il Diavolo.

Questi sono dati statistici, che rappresentano effettivamente dei primati negativi per il Milan, ma che non devono spaventare i rossoneri, ancora impegnati nel loro percorso di crescita: la squadra capitanata da Romagnoli imparerà da questi errori, per ricominciare a macinare gioco e risultati già dalla prossima sfida di campionato.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: