La UEFA punisce la Serbia: match di qualificazione agli Europei a porte chiuse e multa salata

UEFA punisce la Serbia

Giunge la decisione finale, la UEFA punisce la Serbia riguardo i fatti avvenuti lo scorso marzo durante la sfida di qualificazione a Euro 2024: tra Montenegro e Serbia. Il match termina 0-2 a favore della Serbia grazie a una doppietta di Dusan Vlahovic. Anche il Montenegro subisce una punizione a causa delle medesime ragioni. Entriamo nel dettaglio delle decisioni della Uefa.

La UEFA punisce la Serbia: in cosa consiste?

Scambio di insulti su base etnica, questo è ciò che è accaduto tra le due sfidanti. Il match tra Serbia e Montenegro non termina certamente nel migliore dei modi: numerosi cori discriminatori dei tifosi durante il match, nei riguardi dei rivali del Montenegro. Una situazione che ha coinvolto anche la tifoseria dei montenegrini, durante la gara a Podgorica di marzo.

Le punizioni coinvolgeranno entrambe le squadre. La Uefa stabilisce che la Serbia sarà obbligata a giocare una partita di qualificazione ai prossimi Europei contro l'Ungheria, con stadio vuoto. Si aggiunge il Montenegro, che a sua volta disputerà a porte chiuse la sfida contro la Bulgaria.

Multa per entrambe le Federazioni

Una multa salata che si va ad aggiungere alle precedenti punizioni emesse dalla Uefa. Si discute di una multa in termini di denaro per entrambe le Federazioni. La Serbia dovranno pagare 50 mila mentre il Montenegro 20 mila euro.