Montella, primi sorrisi con il Siviglia. E’ crisi per l’Atletico di Simeone

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui
Montella

Montella se la ride con il Siviglia

Montella, primo obiettivo raggiunto. Seconda vittoria consecutiva per il Siviglia. Dopo il largo successo in campionato contro l’Espanyol, è arrivato il 3-1 ai danni dell’Atletico Madrid. Una vittoria che ha certificato il passaggio alle semifinali di Coppa del Re per gli andalusi. Il 4-2-3-1 dell’ex tecnico del Milan comincia a funzionare. L’Aeroplanino sta ricevendo una grossa mano dagli ex serie A come Vazquez, Muriel e Correa. Meno bene l’ex interista Banega, ancora lontano dai massimi livelli raggiunti con la maglia del Siviglia. L’inizio dell’avventura in Spagna è stata da brivido per Montella, un po’ come lo era stata al Milan nella passata stagione. In rossonero l’allenatore napoletano aveva vinto all’esordio con il Torino, ma poi aveva subito due sconfitte consecutive con Napoli e Udinese. Ora il Siviglia è sesto in classifica, a meno tre punti dal Real Madrid. Gli uomini di Zidane hanno però una partita da recuperare.

I veri avversario per gli andalusi nella corsa ad un posto in Champions League sono il Valencia e il Villarreal. I primi sono attesi nella prossima giornata dallo scontro con il Real Madrid. Ne potrebbe approfittare il Siviglia, che giocherà in casa contro il Getafe. Poi sarà ancora Montella contro Bacca. Il centravanti colombiano, oggi al Villarreal, è uno degli ostacoli alla rincorsa Champions dell’Aeroplanino. I due non hanno avuto un bel rapporto al Milan (eufemismo) e ora si ritrovano con lo stesso obiettivo in Spagna. Strani incroci del calcio, che a volte sa essere davvero diabolico.

Montella sorride, crisi per l’Atletico Madrid

E’ crisi Atletico Madrid. Dopo il sorprendente pareggio interno in campionato contro il Girona, arriva l’eliminazione in Coppa del Re. Non è certamente la miglior stagione sulla panchina dei Colchoneros per Diego Simeone. Il Cholo è già stato eliminato in Champions League, in campionato è lontano dal Barcellona e comincia a vedere nell’Europa League un obiettivo sempre più primario. Gli arrivi di Diego Costa e Vitolo non hanno dato lo smalto atteso. Nelle ultime quattro partite l’Atletico ha collezionato una sola vittoria. Soffertissima sul campo dell’Eibar. Poi due sconfitte con il Siviglia e il già citato pareggio con il Girona.

Nonostante il rinnovo del contratto sembra poter essere questa l’ultima stagione di Simeone sulla panchina dell‘Atletico Madrid. Il gruppo storico sembra ormai spremuto. Qualche giovane, come Ferreira Carrasco, è stanco dei metodi del Cholo e potrebbe andar via a strettissimo giro di posta. Una quasi impossibile rincorsa al Barcellona e l’Europa League, questo resta all’annata dell’Atletico Madrid. Mentre si infittiscono le voci di un possibile addio di Antoine Griezmann a fine stagione. Tutti i grandi club europei potrebbero piombare sul francese in caso decidesse di lasciare i Colchoneros. Quattro mesi, tanto ha disposizione Simeone per chiudere al meglio questa stagione. Ma sul Wanda Metropolitano soffiano venti di rivoluzione. Molto forti. Il Cholo sembra un po’ Russel Crowe in Master and Commander. Un capitano coraggioso impegnato a guidare la sua nave in un mare in tempesta. La ciurma lo seguirà?

  •   
  •  
  •  
  •