Barcellona: arrestato l’ex-presidente Bartomeu

Pubblicato il autore: Riccardo Mura Segui


Come riportato da una radio spagnola (Cadena SER) Josep Maria Bartomeu si trova ancora una volta nei guai, con lui anche altri 3 suoi collaboratori al Barcellona. Questa mattina si sono presentati negli uffici del Camp Nou i Mossos D’esquadra, agenti della polizia catalana, per una perquisizione relativa al caso “Barçagate”. Infatti l’ex-presidente pagava fatture a un’azienda per gettare fango su tutti coloro che lo criticavano. Messi, Xavi, Piqué, Guardiola alcune “vittime”, senza risparmiare Laporta, ad oggi uno dei tre candidati alla presidenza.

Bartomeu arrestato questa mattina

Finito in manette Josep Maria Bartomeu, con lui anche il CEO Oscar Grau, il direttore legale Roma Gomez Ponti e infine Jaume Mesferrer. Si parla di circa 1 milione di euro versato nelle casse dell’azienda “l3 Ventures“, attraverso sei versamenti da poco meno di 200 mila euro ciascuno. Metodo di pagamento che ha portato alla luce l’irregolarità, lasciando i quattro senza una via d’uscita. Alcuni amministratori non avevano esitato a lungo, rassegnando subito le proprie dimissioni. Bartomeu aveva atteso più a lungo, dando tali dimissioni in data 27 ottobre. Domenica prossima ci saranno le elezioni per la nuova presidenza del club catalano, con i soci che dovranno scegliere tra i tre candidati: Joan Laporta, Víctor Font e Antoni Freixa. Intanto la maggior parte dei tifosi si gode la notizia, ancora col dente avvelenato per la vicenda Messi di questa estate.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Dove vedere Barcellona-Getafe, streaming e diretta tv Liga