Barcellona: il calciatore imprenditore!

Pubblicato il autore: Giuseppe Visco Segui


Essere un calciatore del Barcellona è sicuramente una fonte di reddito importante. Soprattutto se prima del Barcellona avevi giocato in squadre come Leganes, Middlesbrough, Tolosa e Esjberg. Braithwaite, attaccante danese di origine guayanese, guadagna circa 4.5 milioni di euro all’anno: cifra non da poco. E proprio con lo stipendio garantitogli dalla società spagnola ha iniziato una serie di investimenti immobiliari a New York. Negli ultimi mesi ha allargato il giro giro d’affari investendo sempre più nel mercato immobiliare.

Braithwaite e il Barcellona

Per Martin Braithwaite sono stati due anni da sogno gli ultimi. Il 20 febbraio viene ingaggiato dal Barcellona per 18 milioni di euro. Grazie a una clausola del campionato spagnolo, che concede “permessi extra”, l’attaccante fu acquistato dal Leganes per sostituire l’infortunato Dembelè. Poi gli europei con la Danimarca, conclusisi ieri contro l’Inghilterra ai supplementari e con i danesi che non hanno affatto sfigurato. Per Martin anche una rete messa a segno nel 4-0 contro il Galles sul campo neutro di Amsterdam, oltre alle prestazioni convincenti.
Nonostante le prestazioni non esaltanti del classe 91′ con la maglia dei catalani, lui si è detto molto soddisfatto del suo percorso con il Barcellona ed è convinto di riuscire a meritarsi la riconferma. Barcellona che nel frattempo ha acquistato Aguero e Depay, entrambi a parametro zero, da Manchester City e Lione. Spazi che saranno ridotti all’osso per il danese e la società vorrebbe cederlo ma non ci sono potenziali acquirenti ad oggi. Nel frattempo lui si consola ampliando il volume d’affari nella grande mela e, grazie all’appoggio della sua famiglia, vorrebbe acquistare altri 500 appartamenti. Ad oggi  risultano circa 1500 gli appartamenti di proprietà del danese che, acquistandone altri 500, arriverebbe a 2000. Un giro d’affari che gli permetterebbe una “seconda entrata” non da poco. Una è la certezza: oltre al fiuto del gol, Martin ha anche uno spiccato senso per gli affari. E ciò gli permetterà di godersi una vecchiaia ben più che agiata.

  •   
  •  
  •  
  •