Video Argentina Belgio 1-0: albiceleste in semifinale, decide Higuain

Pubblicato il autore: Vincenzo Di Vaio

 

higuain

Roma – Un ruggito di Higuain e l’Argentina vola in semifinale. La squadra di Sabella amministra il vantaggio conseguito nelle prime battute e porta a casa il massimo con il minimo sforzo. I sudamericani si sono chiusi bene per tutto l’arco della gara, pensando a giocare di rimessa ed andando vicini al raddoppio in più di un’occasione. La solidità argentina si è scontrata con l’evanescenza dei belgi: Wilmots è sicuramente sul banco degli imputati alla luce della formazione iniziale (fuori Lukaku e Mertens per Origi e Mirallas) e dei i cambi effettuati durante la gara, sembrati un po’ troppo prudenti, ma la squadra non è stata brillante e sfrontata come nel corso del loro Mondiale. Ora la Selecciòn attende la vincente tra Olanda e Costa Rica per scoprire chi affronterà in semifinale.

Video Argentina Belgio 1-0, Higuain si sblocca in apertura di gara

All’8′ la Selecciòn va in vantaggio con il primo goal mondiale di Gonzalo Higuain: Di Maria, in proiezione offensiva, suggerisce verso l’area, un difensore belga sporca il pallone che arriva all’attaccante del Napoli che fa partire un destro mortifero imparabile per Courtois. I belgi non riescono a riorganizzarsi dopo il goal a freddo e si fanno vivi con un tiro di De Bruyne che si perde alto. Al 16′ primo sussulto dei diavoli rossi che con un cross di Vertonghen, respinto alla disperata da Garay, fanno tremare i sudamericani. L’Argentina alza il piede dall’acceleratore e punta a giocare di rimessa, ma tra ottime chiusure di Kompany e soci e imprecisioni dettate da un centrocampo troppo titubante, non riesce a trovare la via della porta. De Bruyne ci riprova al 25′ con un tiro da fuori: Romero respinge male, ma Origi non  è lesto sulla ribattuta.Al 31′ Di Maria dà forfait in lacrime: problemi muscolari per il madridista, al suo posto Enzo Perez. Messi va vicino al goal quando i minuti sono quaranta: la sua punizione dal limite esce di un metro sopra alla porta belga. Mirallas sfiora il pari due minuti dopo, ma il suo colpo di testa sfiora il palo destro di Romero per perdersi al lato.

Video Argentina Belgio 1-0, la gara si infiamma nel finale ma il risultato non cambia

La ripresa si apre con una pericolosa azione peronale di Higuain, il cui tiro è deviato in angolo da Van Buyten. Al 54′ ancora il Pipita brucia Kompany con un tunnel e scarica in porta: la palla scheggia la traversa e si perde alta, con Courtois impotente. Wilmots cambia le carte in tavola ed inserisce Lukaku e Mertens, esclusi eccellenti dalla formazione titolare Al 59′ Rizzoli non vede un netto rigore su Lavezzi, atterrato appena all’interno dell’area da Kompany. Il Belgio si riaccende dopo una discesa di Vertonghen che serve Fellaini, ma la sua zuccata non trova la porta, mettendo i brividi a Romero. Al 65′ ancora pericoli per l’Argentina: Garay per poco non beffa il suo portiere, deviando verso la porta un cross basso di marca belga. Ancora una deviazione, all’84’ mette in pericolo la porta albiceleste, indirizzando a pochi centimetri dal palo una staffilata dalla distanza di De Bruyne. Al 93′ Mesi sbaglia clamorosamente la rete del raddoppio, calciando su Courtois in uscita disperata. Sulla capitolazione di fronte, Garay salva sulla linea sul tiro di Lukaku, poi Witsel spara alto da ottima posizione. L’Argentina torna tra le prime quattro dopo ben ventiquattro anni, i Diavoli Rossi tornano a casa con il rammarico di aver giocato male le proprie carte, ma alla luce di un Mondiale più che positivo.

Video Argentina Belgio 1-0, le immagini del Pipita day

https://www.youtube.com/watch?v=AYW2LklHWPM

  •   
  •  
  •  
  •