Francia-Australia rigore concesso con il Var, è il primo nella storia dei Mondiali

Pubblicato il autore: Ilir Mustafa Segui
MILAN, ITALY - DECEMBER 27: The scoreboard shows the use of the new VAR system during the TIM Cup match between AC Milan and FC Internazionale at Stadio Giuseppe Meazza on December 27, 2017 in Milan, Italy.

(Photo by Emilio Andreoli/Getty Images)

Mondiali 2018. Evento storico nel match inaugurale del girone C tra Francia e Australia. Per la prima volta nella storia della competizione è stato concesso un calcio di rigore con l’ausilio del Var, il rinomato strumento tecnologico a disposizione della terna arbitrale già utilizzato in Serie A e Bundesliga.

A beneficiare della decisione dell’arbitro uruguaiano Cunha è stata la Francia al 55′. Su un lancio in profondità di Kante, Griezmann è stato fermato in scivolata dal difensore Rishdon. Inizialmente l’arbitro ha lasciato correre poi, richiamato anche dalle proteste dei francesi, è ricorso all’ausilio tecnologico. Gioco fermo, controllo sul monitor a bordo campo e rigore per la Francia con ammonizione del difensore australiano. Il penalty, sul quale peraltro pendeva il dubbio del fallo commesso appena fuori area, è stato trasformato da Griezmann che non ha lasciato scampo al portiere Ryan trafitto con un tiro di potenza angolato.

Poco dopo, clamorosa ingenuità in area di rigore per Samuel Umtiti. Il difensore del Barcellona ha colpito con la mano un cross dalla trequarti. Immediate le proteste dei Socceroos. Silent check per l’arbitro Cunha e rigore per l’Australia inevitabile. Gol di Jedinak e 1-1 a Kazan. L’arbitro non ha ammonito Umtiti, decisione rivedibile visto l’intervento goffo e scoordinato del difensore.

  •   
  •  
  •  
  •