Mondiali 2018, il torneo dai pronostici imprevedibili con il titolo alla portata di tutti

Pubblicato il autore: Mario Puzzilli Segui

Foto Getty Images© scelta da SuperNews

Anche nei quarti di finale dei Mondiali 2018, si è capito che non c’è una nazionale favorita al titolo. Se Francia e Inghilterra sembrano davvero in forma, il Belgio, eliminando il Brasile, favoritissimo ha fatto un balzo in avanti molto deciso mentre le quote si sono alzate e notevolmente per la Croazia che ha fatto troppa fatica ad eliminare la Russia padrone di casa, forse una delle poche belle sorprese di questa manifestazione.

Questo comunque verrà ricordato come il mondiale dei pronostici poco indovinati. I campioni in carica della Germania, il Brasile osannato alla vigilia e mestamente fuori ai quarti, l’Argentina di Messi maltrattata da Francia e Croazia, il Portogallo di Cristiano Ronaldo fermato agli ottavi. Ce ne erano di favorite prima dell’inizio del torneo, poi, il campo, come spesso accade ha emesso altri verdetti. La freschezza della giovane Francia, il talento finalmente espresso della Croazia, la solidità di un’Inghilterra che ha dalla sua un grande attacco e un portiere sorprendentemente protagonista, la generazione d’oro del Belgio. Quattro squadre, quattro nazionali diverse e tutte in grado di poter vincere il titolo domenica 15 luglio a Mosca. E’ stato il torneo dei pronostici imprevedibili, delle sorprese continue. Anche senza l’Italia è stato bello così e il meglio deve ancora venire.

  •   
  •  
  •  
  •