Belgio e Croazia “pretendono” i nerazzurri in Nazionale: Lukaku convocato

Pubblicato il autore: Anna Rosaria Iovino Segui


L’Ats di Milano ha predisposto uno stop ai nerazzurri di spostarsi da Milano. Questo impedisce ai giocatori anche di rientrare nei loro paesi di origine. Ma la Croazia e il Belgio non hanno intenzione di rinunciare ai loro giocatori in forza all’Inter.

Belgio e Croazia attendono i nerazzurri

Il Belgio ha convocato Romelu Lukaku. L’attaccante nerazzurro è rientrato nella lista dei giocatori che il ct del Belgio ha chiamato per le prossime gare in vista delle qualificazioni ai Mondiali in Qatar 2022. Tra i 22 convocati dal ct Martinez risulta anche l’attaccante dell’Inter. Le parole del ct: “Adesso dobbiamo valutare giorno per giorno, non credo che possiamo decidere ora di non convocarlo visto che la terza partita è ancora lontana. Speriamo che Lukaku possa ancora raggiungerci”. Anche in Croazia sperano nel rientro di Brozovic e Perisic. La Federcalcio croata non ha intenzione di rinunciare alla presenza dei giocatori e ha dichiarato: “Faremo di tutto per avere Brozovic e Perisic”. Situazioni analoghe si stanno vivendo però un po’ dappertutto. L’emergenza Covid-19 ha incalzato un po’ ovunque in Europa e le qualificazioni quasi sarebbero a rischio, ma nessuno vuole rinunciare ai propri giocatori. Oltre alle Nazionali che si apprestano ad iniziare le qualificazioni per i prossimi mondiali, anche quelle in vista della Coppa d’Africa sono nelle stesse condizioni. Quasi ci sta dimenticando di seguire il buon senso e il regolamento.

  •   
  •  
  •  
  •