Da USA ’94 a Gibilterra: chi è la Bulgaria che sfida l’Italia

Pubblicato il autore: Federica Palman Segui


La Bulgaria sarà l’avversario dell’Italia nella seconda giornata delle qualificazioni per i Mondiali 2022 del Gruppo C. La gara è in programma per domani 28 marzo, ore 20.45, presso lo stadio Vasil Levski di Sofia. Nella prima giornata, gli azzurri hanno conquistato i tre punti grazie alla vittoria per 2-0 contro l’Irlanda del Nord, mentre la Bulgaria ha perso 3-1 contro la Svizzera. La Bulgaria, guidata da Jasen Petrov, occupa la posizione numero 68 nel ranking Fifa. Per la nazionale bulgara sembra così lontano il 1994, quando arrivò in semifinale ai Mondiali negli Stati Uniti proprio contro l’Italia (che vinse grazie a una doppietta di Roberto Baggio) e Hristo Stoičkov si aggiudicò il Pallone d’Oro.

La Bulgaria cerca di sopperire alla mancanza di un vero talento con un grande dinamismo. Nel 2020, la nazionale bulgara ha conquistato una sola vittoria, in un’amichevole contro Gibilterra. In Nations League, ha registrato due pareggi, contro l’Irlanda, e sei sconfitte, contro Finlandia, Galles e Ungheria. Il giocatore di maggior talento è il trequartista Božidar Kraev, che milita nel Midtjylland, mentre per il futuro alimenta qualche speranza Kiril Despodov, classe 1996, che gioca nel Ludogorec come attaccante o centrocampista. Una buona presenza sulle fasce è data dai terzini Ivelin Popov e Cicinho, in forza rispettivamente al Soči e al Ludogorec.

I precedenti tra Bulgaria e Italia

Sono diciannove i precedenti tra Bulgaria e Italia. Gli azzurri contano dieci vittorie, sette sono stati i pareggi, due i successi bulgari. L’ultima vittoria della Bulgaria risale al 1992, poi ci sono stati cinque successi dell’Italia e tre pareggi. L’ultima gara tra le due nazionali, valida per le qualificazioni agli Europei, è datata 6 settembre 2015. Le due nazionali si sono scontrate a Palermo e l’Italia si è aggiudicata il match per 1-0 grazie al goal di Daniele De Rossi.

  •   
  •  
  •  
  •