Newcastle, Danny Rose duro: “Noi calciatori trattati come topi da laboratorio”

Pubblicato il autore: Francesca Sama Segui

Mentre si lavora per far ripartire il calcio inglese il 12 o il 19 Giugno sono proprio i calciatori, i principali protagonisti, a porre un freno alla ripartenza della Premiere League. Oltremanica vige, infatti, un clima di profonda incertezza e scetticismo sulla ripresa degli allenamenti e del Campionato. Parlando al podcoast radiofonico Lockdown Tactics, Danny Rose, difensore del Newcastle, ribadisce con toni duri la sua posizione contro il ritorno in campo: “Sto morendo dalla voglia di tornare a giocare a calcio, ma considerando tutto quello che sta accadendo, ci sono persone che stanno avendo grossi problemi con il Coronavirus.  La gente vorrebbe un nostro ritorno in campo, ci trattano come se fossimo cavie o topi da laboratorio.

Le dichiarazioni del terzino sinistro, in prestito dal Totthenam, seguono quelle del capitano del Watford, Troy Deeney, che aveva detto di non volersi allenare per evitare di mettere a rischio la sua salute e quella dei suoi familiari. E proprio al Watford, appartengono  tre delle sei persone risultate positive al Covid-19, a seguito di 748 tamponi eseguiti nelle ultime ore ai calciatori e membri dello staff delle varie squadre, prima della ripresa degli allenamenti a gruppi, iniziati ieri 19 maggio.

Appare evidente che l’Inghilterra non può ancora dirsi fuori dall’emergenza sanitaria, motivo per cui i calciatori preferiscono assumere un atteggiamento cauto nei confronti di una possibile ripresa del campionato in tempi brevi. Per Danny Rose sarebbe necessario “sperimentare questa fase per vedere se funziona o no prima di considerare un ritorno alle gare”. E aggiunge infine che: “Posso immaginare le persone a casa che si dicono ‘guadagnano così tanto, possono pure ricominciare a giocare'”– ma il ventinovenne della nazionale inglese si domanda se ne valga la pena: “Potrei trovarmi a rischiare la salute per il loro divertimento e, a dire il vero, non voglio essere coinvolto in questo genere di cose.

  •   
  •  
  •  
  •