Premier League, l’attacco di Mourinho:“Gli arbitri possono sbagliare, il VAR no”

Pubblicato il autore: Alessandro Pallotta Segui


La Premier League è ripartita e con essa, la rincorsa al piazzamento Champions League che vede come protagoniste squadre come il Chelsea, il Manchester United, Sheffield Utd, Wolves e il Tottenham. Attualmente la favorita alla quarta posizione è certamente la squadra di Lampard a quota 48 punti, a seguire lo United a 46 fino ad arrivare agli ‘Spurs’ che si trovano a meno sei punti. Nella partita di Venerdì sera tra il Tottenham e il Manchester United, i ragazzi allenati da Mourinho hanno perso una grande occasione, facendosi raggiungere sul pareggio all’81esimo su calcio di rigore dai ‘Red Devils’.

Visibilmente contrariato da alcune scelte arbitrali, il tecnico del Tottenham, José Mourinho, al termine della partita, si è reso protagonista di un attacco mediatico piuttosto forte nei confronti del VAR: secondo lo Special One l’errore può essere ammesso se viene commesso dagli arbitri mentre il supporto tecnologico a loro disposizione non può sbagliare.

L’attacco di Mourinho nei confronti del VAR in conferenza

Nella conferenza stampa post partita l’ex tecnico dell’Inter non ha usato giri di parole:”Ammetto che sul primo episodio l’arbitro abbia dovuto prendere una decisione difficile, mentre la situazione con il VAR è una cosa differente. Penso che l’arbitro possa sbagliare ma il VAR non dovrebbe commettere errori. La situazione del secondo rigore è incredibile. C’era un fallo su Serge Aurier che poteva concludere e chiudere la pratica per noi. Dopo c’è stato un altro episodio all’interno dell’area con il VAR che l’ha considerato simulazione ma senza ammonire il giocatore in questione. Sono molto arrabbiato per queste due decisioni ma le cose sono andate così”.

  •   
  •  
  •  
  •