Regime totalitarista di Cristiano Ronaldo: “Le gioco tutte da titolare”

Pubblicato il autore: Mario Nuvoletto Segui

Cristiano Ronaldo
Cristiano Ronaldo è sicuramente uno dei giocatori più forti della storia. Il lusitano ha infranto numerosi record, vinto trofei individuali e di squadra, e segnato gol incredibili. Non c’è bisogno di uno scienziato per poter capire quanto sia importante in una squadra uno come lui. Però è anche vero che non è una novità per chi conosce la voglia di Cristiano Ronaldo di scendere sempre in campo e di distruggere qualunque record. Non era difficile prevedere che la panchina contro l’Everton non potesse andare giù a CR7. E infatti il Sun riporta il retroscena destinato a segnare una svolta nella stagione del Manchester United. Secondo una fonte del club vicina al tabloid inglese, il fuoriclasse portoghese avrebbe voluto mettere le cose in chiaro con il suo allenatore Solskjaer.

Leggi anche:  Klopp: "A gennaio c'è un piccolo torneo"

Decide Cristiano Ronaldo quando non vuole giocare

Secondo il Sun l’allenatore dello United era convinto che CR7 fosse stanco dopo la partita di Champions contro il Villarreal e lo ha messo inizialmente in panchina per poi schierarlo nel secondo tempo. Ronaldo ha voluto però precisare a Solskjaer che vuole giocare tutte le partite da titolare e che sarà lui a dirgli quando non sarà in grado di farlo. Ha poi aggiunto di essersi trasferito a Manchester per vincere trofei e che quindi sia necessario mandare in campo i giocatori più importanti in tutte le partite.

  •   
  •  
  •  
  •