Il nuovo Chelsea di Boehly: ecco la rosa stellare a disposizione di Potter


Dopo il passaggio di proprietà da Roman Abramovich al magnate americano Todd Boehly, i tifosi del Chelsea stanno tornando a respirare aria di grandi acquisti, con milioni e milioni di euro spesi già nelle prime due sessioni di mercato della nuova proprietà: i blues puntano nel giro di poco tempo a raggiungere gli obiettivi massimi del calcio europeo e mondiale, anche se in rapporto agli acquisti fatti i risultati di questo periodo sono assai deludenti. Ma vediamo nel dettaglio la rosa stellare messa a disposizione di Potter, il mago che nelle ultime due stagioni ha portato il Brighton nelle zone alte della Premier League, grazie ad un gioco frizzante e spettacolare, e ora scelto per sostituire Tuchel alla guida del Chelsea.

In difesa Koulibaly e Thiago Silva guidano i nuovi arrivi

Nel reparto portieri non è cambiato nulla: Mendy resta il titolare anche se al momento resterà parecchio fuori per infortunio, mentre Kepa è la sua riserva. I difensori, oltre ai giovanissimi nuovi arrivati Badiashile e Fofana, sono Koulibaly, Chalobah e Thiago Silva, con Azpilicueta che all'occorrenza può fare il terzo di destra nella difesa a tre. L'esterno destro titolare inamovibile è James, mentre a sinistra se la giocano Chilwell e Cucurella, lo spagnolo che al momento non sta rispettando le grosse aspettative che aveva portato con se la scorsa estate.

Enzo Fernandez, la stella di un centrocampo completo

Nel reparto di centrocampo la stella è sicuramente il nuovo acquisto Enzo Fernandez, fresco campione del mondo con l'Argentina, giovanissimo (classe 2001) pagato 120 milioni di euro. Zakaria e Kante garantiscono muscoli e corsa, come anche Gallagher e Loftus-Cheek. Da non dimenticare neppure i giovanissimi, arrivati da poco, Santos e Chukwuemeka. Oltre tutti questi, c'è anche Kovacic, che garantisce al reparto esperienza, qualità e classe. Un reparto, insomma, di grande affollamento ma anche di una completezza unica.

In attacco sono tanti, ma quanto talento e quanta qualità

Il reparto offensivo brilla di classe, talento e qualità. I trequartisti a disposizione di Potter sono Joao Felix, Madueke (classe 2002), Mount, Ziyech, Sterling, Pulisic e il nuovo stellare acquisto ucraino Mudryk, preso dallo Shakhtar Donetsk per 72 milioni di euro. Come punta centrale si alternano Havertz, che in realtà è un trequartista, Aubameyang, la nuova promessa Broja e all'occorrenza lo stesso Sterling. In rosa anche Fofana, classe 2002 acquistato a Gennaio dal Molde per 12 milioni di euro. Considerando che il modulo adattato da Potter è il 4-2-3-1, i 4 posti disponibili in avanti sono contesi quindi da ben 11 giocatori, anche se i titolari al momento sembrano essere Joao Felix trequartista centrale, Mudryk a sinistra, Ziyech a destra e Havertz attaccante centrale.

Risultati deludenti, ma il progetto è appena all'inizio

Nonostante, come detto, una rosa così incredibilmente ricca di giovani, talento, forza e qualità, i risultati sul campo non stanno rispecchiando l'enorme valore della stessa: i motivi possono essere molteplici, a partire da una nuova guida tecnica, quella di Potter, che ha bisogno di tempo, passando dalla giovane età di molti dei giocatori a sua disposizione, finendo al fatto che considerati i tanti nuovi arrivi in casa Blues c'è bisogno ancora di tempo per amalgamarsi e mettere a punto tutti i meccanismi di gioco per i quali non si può pretendere tutto subito e nell'immediato futuro. Di sicuro c'è da riconoscere che il progetto del nuovo presidente è davvero molto ambizioso e allo stesso accattivante: tanti milioni da spendere per i migliori calciatori giovani del mondo e metterli a disposizione del tecnico più emergente d'Europa.