Giovanni Lodetti: “I tifosi si aspettano molto, con i cinesi le possibilità finanziarie sono diverse”

Pubblicato il autore: Masi Vittorio Segui

b3e60fa1c2ac945fc86b71b9d06d04d7-57761-1365149167

Giovanni Lodetti, ex giocatore rossonero, è stato intervistato da Tuttomercatoweb, in riferimento alle dichiarazioni rilasciate dal presidente Silvio Berlusconi, nella giornata di ieri. Come dovrà ripartite il Milan? “Intanto servirà tanta calma. Senza farsi prendere dall’entusiasmo di volere fare le cose troppo in fretta, magari si rischierebbe di prendere decisioni affrettate. È evidente che, con la disponibilità economica, il Milan potrà muoversi in un certo modo sul mercato. I tifosi si aspettano molto, negli ultimi tempi abbiamo fatto fatica. Con i cinesi le possibilità finanziarie sono diverse“.

C’è la possibilità di commettere qualche errore, magari come lo scorso anno? “Sì, ma quando si hanno a disposizione tanti soldi si hanno più scelte. Si va quasi sul sicuro. L’anno scorso quelli di Romagnoli, Bacca e Bertolacci sembravano nomi buoni, ma il rendimento non ha giustificato le spese. Questo però fa parte del gioco, non capita solo al Milan. Tuttavia, adesso, siamo in tempo per fare un mercato importante. Poi, con la disponibilità economica, anche le scelte saranno diverse“.

Qualche suggerimento per Vincenzo Montella. “Non so come giocherà il mister. I nomi sono sulla bocca di tutti, piace Pjaca. Il croato è un calciatore importante. Ma credo che sia importante prendere calciatori che servano per migliorare il gioco e non solo per il loro nome o per il loro passato, soprattutto per coprire i ruoli scoperti. Il Milan ha bisogno di un centrocampista di rapida esecuzione, per far giocare in velocità l’attaccante o colui che sarà a ridosso della punta. Adesso abbiamo anche Lapadula, anche se non ha esperienza in Serie A. Inoltre serve un difensore da affiancare a Romagnoli. Secondo me, questi sono i due punti che il Milan deve migliorare per coprire una parte del campo molto importante“.

Secondo lei Bacca, con nuove e interessanti prospettive di mercato, rimarrà in rossonero? “Parlo in generale, se un calciatore viene al Milan deve essere orgoglioso di essere rossonero. Se ha dubbi, lo lascerei libero. Il Milan è uno dei principali club del mondo, nonostante le difficoltà di questi ultimi anni. Il calciatore che arriva in rossonero deve essere felice e a disposizione massima della squadra“.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: