Milan, contro la Sampdoria diverse novità. Out Montolivo e Abate?

Pubblicato il autore: Gioacchino Moncado Segui
Riccardo-MontolivoIl balbettante inizio di stagione del Milan potrebbe spingere il tecnico rossonero Vincenzo Montella ad effettuare alcuni aggiustamenti in occasione della gara di venerdì contro la Sampdoria. A Genova il Milan non potrà sbagliare dopo la doppia sconfitta contro Napoli ed Udinese e contro la sua ex squadra il tecnico napoletano appare intenzionato a modificare lo schieramento in campo. A farne le spese dovrebbero essere due “intoccabili” : Abate e Montolivo. Il primo, dopo l’opaca prestazione contro l’Udinese, è stato al centro delle critiche dei tifosi rossoneri che lo hanno preso di mira anche attraverso i social. Con Antonelli indisponibile a causa dello scontro di gioco di domenica con Paletta a presidiare le fasce del Milan potrebbero essere De Sciglio, a sinistra, ed il giovane Calabria, a destra. Quest’ultimo potrebbe avere quindi la grande opportunità contro la Sampdoria di giocare da titolare per mettere in mostra le sue qualità.
La seconda novità nello scacchiere del Milan potrebbe essere l’esclusione del capitano Riccardo Montolivo, apparso anche lui contro l’Udinese non in perfette condizioni. L’esordio dell’argentino Sosa ha dato segnali positivi al tecnico del Milan Montella e l’ex Besiktas potrebbe essere provato contro la Sampdoria nella posizione di playmaker. Con Kucka ancora assente per squalifica dovrebbe essere scalato a centrocampo Bonaventura con Poli confermato nel tridente che andrà ad occupare la media rossonera. In avanti, infatti, tornerà il francese Niang che tornerà titolare dal primo minuto dopo il turno di squalifica scontato contro l’Udinese.
Montella alla ripresa degli allenamenti dopo la sconfitta di domenica è stato categorico: vuole un Milan più “cattivo” e con un atteggiamento mentale diverso rispetto a quello che è sceso in campo specialmente nel secondo tempo della gara contro l’Udinese. Dopo la prestazione deludente di San Siro il Milan è chiamato subito a reagire per evitare di finire in una spirale negativa che dopo soltanto quattro giornate di campionato potrebbe far saltare tutti i piani della società e del tecnico rossonero.
Intanto sul fronte “costruzione societaria”  è intervenuto anche l’ex attaccante del Milan Andriy Shevchenko. L’attuale allenatore della Nazionale ucraina ha sottolineato l’importanza di avere nella nuova dirigenza del Milan ex giocatori rossoneri, ironizzando sulla presenza di alcuni ex interisti nella nuova dirigenza : ”  Ho sentito dei nuovi ingressi in società di persone legate all’Inter. Il Milan magari cambierà anche nome. Sono molto curioso. La squadra non ha cominciato bene ma è solo l’inizio. E’ sul resto che attendo fatti. Finora ho sentito soprattutto parole, voci, nomi, cifre. Attendo cose concrete. Il ritorno di un grande ex in società? Ho già detto che Maldini andava benissimo. Ma anche Costacurta e Albertini sarebbero una scelta ideale”

  •   
  •  
  •  
  •