Palermo-Pescara: probabili formazioni e precedenti

Pubblicato il autore: nicola bargione Segui

palermo,ritiro,amichevoliLa diciottesima giornata, turno infrasettimanale prima della sosta natalizia, vedrà la sfida fra Palermo e Pescara. Il match si presenta come un vero e proprio scontro per la salvezza, dove chi perde è quasi del tutto spacciato.
Il Palermo, dopo 9 sconfitte consecutive ( record per la società siciliana, per la serie A e per i vari campionati europei) ha vinto, nell’ultima giornata, per 4-3 a “Marassi” contro il Genoa, dopo una rocambolesca partita. Questa vittoria ha portato il Palermo a 9 punti in classifica, a pari merito con il Crotone, occupando il penultimo posto in graduatoria.
Il Pescara, negli ultimi 9 turni ha conquistato un solo punto ( 1-1 allo stadio ” Adriatico ” contro il Cagliari nella quindicesima giornata ndr) e adesso, dopo la sconfitta casalinga per 3-0 contro il Bologna, occupa l’ultimo posto in classifica con 8 punti, complice la vittoria del Palermo a Genova.
Il Palermo arriva con il morale alle stelle a questa partita. La spinta dei tifosi, così come accaduto contro il Chievo, sarà decisiva. Grazie ai prezzi popolari ( la curva costerà 5 euro ) decisi dalla società, e gli appelli del mister Eugenio Corini che rivuole lo stadio pieno, il “Renzo Barbera” accoglierà un buon numero di spettatori.
Il Pescara, dopo la sconfitta contro il Bologna, ha deciso di preparare la gara di Giovedì sera a Roma, dove si trova in ritiro, anche per allontanarsi dalla città abbruzzese, dove i tifosi li contestano quotidianamente.
I precedenti in serie A, in terra siciliana, sono solo 2. Il primo risale alla stagione 1945-1946, dove il Palermo vinse per 1-0; il secondo, più recente, risale alla stagione 2012-2013, quando la sfida terminò 1-1, con i gol di Fabbrini per i rosanero e Bjarnason per gli abbruzzesi.
Eugenio Corini dovrebbe confermare l’undici iniziale che ha battuto il Genoa. L’unico dubbio riguarda l’impiego di Thiago Cionek, uscito malconcio dopo la sfida di domenica sera. Il suo posto dovrebbe essere preso da uno fra Roberto Vitiello e Giuseppe Pezzella, con il primo favorito. Il reparto difensivo sarà completato poi da Goldaniga e Andelkovic. A centrocampo agiranno sulle fasce Rispoli e Aleesami, in mezzo Gazzi e Jajalo. In attacco, a supporto del bomber Nestorovski, ci saranno Bruno Henrique e Quaison.
Probabile formazione: 3-4-2-1: Posavec; Vitiello-Goldaniga-Andelkovic; Rispoli-Gazzi-Jajalo-Aleesami; Bruno Henrique-Quaison; Nestorovski.

Leggi anche:  Dove vedere Palermo-Monopoli, streaming gratis e diretta tv in chiaro Antenna Sud

Nel Pescara, Mister Massimo Oddo, cambierà qualcosa, in particolare fra centrocampo e attacco data la squalifica dell’ex Verre e gli infortunati Pepe, Mitrita e Bahebeck. In Difesa dovrebbe rientrare Zampano.
Probabile Formazione: 4-3-2-1: Bizzarri; Zampano-Gyomber-Campagnaro-Biraghi; Brugman-Memushaj-Cristante ( Aquilani) ; Benali ( Pettinari)- Caprari; Manaj.

  •   
  •  
  •  
  •