Chiellini: “Lo scudetto si decide a maggio allo Stadium”

Pubblicato il autore: Giovanni Cardarello Segui

Foto originale Getty Images © scelta da SuperNews

CHIELLINI – “Il Napoli sta facendo qualcosa di straordinario, con loro sarà una bella lotta fino alla fine. C’è grande rispetto, siamo consapevoli che lo scudetto si deciderà ad aprile o a maggio”. E’ il commento sulla lotta scudetto del difensore della Juventus, Giorgio Chiellini, intervenuto ai microfoni di Sky Sport. “Siamo a un punto di distanza, staccati dalle altre, sarà ancora più bello giocarsela contro una squadra che non si ferma mai. Poi a 5 giornate dalle fine ci sarà un bell’appuntamento a Torino”, prosegue il bianconero.

Chiellini pensa alla Champions League

Spazio poi a un pensiero alla Champions dove la squadra di Allegri affronterà il Tottenham. “Negli ottavi ci sono tutte le più forti, abbiamo voglia di affrontarci con questi palcoscenici per alzare l’asticella, per noi e anche per società e tifosi. Prosegue Chiellini. Basti pensare a Juve-Barcellona dello scorso anno, che non valeva per il girone ma che aveva creato un’atmosfera pazzesca”. Per quanto riguarda la vittoria di Bergamo per 1-0 contro l’Atalanta nell’andata delle semifinali di Coppa Italia, Chiellini prosegue il suo ragionamento. “Come lo scorso anno, siamo ripartiti dopo un momento negativo. Abbiamo ritrovato il piacere di sacrificarsi, di aiutarci, di difenderci tutti insieme. Non è un caso vedere tutti questi risultati con così pochi gol subiti. In Italia alla fine il 99% delle volte a vincere è la migliore difesa”.

Lo scudetto si decide a maggio

“Dopo Napoli lo abbiamo visto: questa squadra ha bisogno delle grandi sfide per tirare fuori qualcosa in più. Ad esempio in partite contro il Chievo non riusciamo a fare grandi prestazioni, ma quando è servito alzare i giri e i livelli di prestazione, abbiamo risposto bene”. Infine sul contratto e il futuro del capitano della Juve Buffon. “Rinnoveremo a breve, non ci saranno sorprese. Ora i dirigenti della Juventus sono impegnati con il calciomercato. Gigi? La sua forza è sempre stata la grande serenità, ha il potere di fermare il tempo, basti pensare a com’era a 5-6 anni fa. Dopo i 30 anni e dopo l’infortunio in Sudafrica si è rimesso in discussione, cambiando vita e abitudini e in questa maniera ha allungato la carriera. Adesso deve stare solo sereno, sarà lui a prendere la migliore decisione per la vita. Poi in campo può giocare tanti altri anni. Anzi, c’è il rischio che io smetta prima di lui”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Coronavirus Serie A: ecco l'elenco di tutti i calciatori positivi