Juventus, Edgar Davids non ha dubbi: “I bianconeri vinceranno lo Scudetto”

Pubblicato il autore: Emmanuele Sorrentino Segui

Juventus
Juventus, l’ex centrocampista bianconero Edgar Davids, intervenuto a margine di un evento del settore della moda, di cui attualmente lo vede impegnato in qualità di imprenditore, e organizzato nella città di Firenze, ha parlato della situazione odierna della Seria A, affermando senza misure: “Penso lo scudetto lo vincerà la Juve perché ha esperienza e una rosa più ampia. Il Napoli a volte gioca benissimo, ho visto alcune partite e sono rimasto stupito – continua l’olandese -, ma ci sono anche altre squadre che giocano bene, mi auguro sia un campionato appassionante fino alla fine“.

Non mancano riferimenti anche all’eterno sogno in ambito continentale: “Non so che strada possa fare la Juventus in Champions League però quando arrivi in finale dimostri che sei una squadra forte – afferma Davids -. Ogni tanto serve fortuna. Quando giochi contro il Barcellona, che è una formazione strepitosa, o il Real Madrid, che è campione del Mondo per club e ha una squadra piena di giocatori forti, è sempre difficile, ma bisogna avere fede“.

Non solo Juventus: Edgar Davids a 360 gradi

L’ex centrocampista bianconero ha voluto analizzare anche la situazione attuale del Milan:Spero che il futuro sia bello – ha sottolineato l’ex calciatore rossonero-. Tante volte tutti pensano che basti acquistare un paio di giocatori, in realtà serve creare una struttura. Poi serve del tempo per far lavorare un allenatore. Guardate cosa è successo al Manchester City – aggiunge -: hanno dato tempo a Pep Guardiola e ora guardate come giocano. Dietro c’è una filosofia e del tempo“.

Non poteva mancare un riferimento all’esclusione dell’Italia dal prossimo Mondiale di Russia:Penso che il campionato italiano debba rifarsi del tutto, devono cambiare tante cose – afferma Davids -. C’è una crisi ma è bene che sia successo perché così si deve cambiare per forza. Bisogna cambiare anche il modo di allenare i giovani e gli stadi, che sono troppi vecchi – chiarisce l’ex centrocampista -. Quando uno guarda il campionato tedesco lo vede in crescita, ma nel calcio italiano c’è qualità e storia“.
In conclusione il rimpianto di non vedere neanche la sua Nazionale alla prossima competizione . “Penso che il Mondiale senza l’Italia non sia un Mondiale. L’assenza di una Nazionale come l’Italia, così come l’Olanda, toglie interesse al torneo. Non sarà un Mondiale vero – sottolinea Davids -. Spero che il calcio olandese torni a grandi livelli e che i giocatori possano crescere in top-club“.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: