Napoli, Koulibaly giura amore eterno: “Rinnovo a vita, battiamo la Juve”

Pubblicato il autore: Andrea Pompeo Segui

L’edizione odierna della Gazzetta dello sport ha riportato in esclusiva una intervista rilasciata dal difensore del Napoli Kalidou Koulibaly. Il difensore francese ha regalato vere parole d’amore per la maglia e la città napoletana, dichiarando di non avere problemi a restare fino alla fine della sua carriera: “Qui sto benissimo, non avrei problemi a firmare un contratto a vita col Napoli se fosse buono. La città e la squadra mi danno tutto, voglio restituire qualcosa ai napoletani, voglio dare loro lo scudetto. L’affetto della gente è incredibile sia verso di me che verso la mia famiglia. In squadra al di fuori dal campo mi trovo molto bene con Jorginho, Ghoulam e Mertens.

Il giovane ventiseienne ha ripercorso il proprio percorso in squadra, ricordando la sua grande crescita dovuta tutta al suo allenatore Maurizio Sarri:”Appena il mister è arrivato mi ha detto di seguirlo che mi avrebbe fatto diventare un campione, ci fu la partita di Europa League contro il Bruges che rappresentò la svolta sia per me che per la squadra. Direi che quello è stato il momento chiave della mia carriera”.

Il Napoli nonostante l’uscita dalla Champions League, ha fin qui disputato un’ottima stagione, è in testa al campionato ma soprattutto è tra le favorite per la conquista dell’Europa League, sul momento e gli obiettivi della stagione Koulibaly ha detto: “Io vorrei vincerla l’Europa League: la contenderemo ad altre grandi squadre, sarebbe un trofeo molto importante per il Napoli. Abbiamo tanta voglia di vincere e due obiettivi da centrare: dobbiamo farlo, per la città e per noi stessi. Domenica incontreremo l’Atalanta che secondo me è la vera anti-Napoli, ogni qualvolta l’affrontiamo, soffriamo il loro modo di giocare. Per noi sarà una vera prova di maturità, se vinciamo lì sarebbe molto significativo“.

Infine il difensore ha lanciato un messaggio alla prima diretta rivale in campionato, la Juventus: “Si convincano, quest’anno vogliamo arrivare fino in fondo. Noi faremo di tutto per tenere dietro la Juventus, ma Roma e Inter non sono ancora fuori dal discorso scudetto. Il mio intento e quello dei miei compagni, è di mettere fine all’egemonia bianconera. All’andata la Juve è riuscita a vincere con un solo goal di scarto dopo una gara combattuta, siamo stati sfortunati anche perchè Higuain nel goal mi ha anticipato di un piccolo centimetro, quella palla sono riuscito solo a sfiorarla. Il primato in classifica ce lo stiamo meritando, stiamo dimostrando che si può vincere anche giocando un calcio spettacolare“.

  •   
  •  
  •  
  •