Benevento-Napoli moviola: Di Bello toglie rigore ai sanniti. Decisione giusta ? (VIDEO)

Pubblicato il autore: Emmanuele Sorrentino Segui
NAPLES, ITALY - DECEMBER 23: Players of SSC Napoli celebrate the 3-2 goal scored by Marek Hamsik during the Serie A match between SSC Napoli and UC Sampdoria at Stadio San Paolo on December 23, 2017 in Naples, Italy. (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images) benevento-napoli

Foto Getty Images © selezionata da SuperNews


Benevento-Napoli
termina con il risultato di 0-2: i partenopei si riprendono la prima posizione in classifica, occupata momentaneamente questo pomeriggio dalla Juventus, in seguito al successo ottenuto in casa sul Sassuolo. Gara senza storia per gli uomini di Maurizio Sarri, che sin dalle prime battute hanno imposto a tratti il proprio gioco spumeggiante. Il primo gol arriva al 20° minuto: Mertens da dentro l’area di rigore del Benevento, dopo aver strappato palla a un avversario, con un lob beffa Puggioni che, impotente, vede la sfera insaccarsi alle sue spalle. Il raddoppio invece arriva nella seconda frazione di gioco: al 47° minuto Callejon riceve sulla destra e mette in mezzo, arriva di corsa Hamsik che insacca con il sinistro sul primo palo.
Con la vittoria di questa sera il Napoli sale a quota 60 punti, mantenendo sempre il distacco di una lunghezza dalla rivale Juventus, e continua ad inseguire il sogno scudetto. Per i partenopei trattasi dell’undicesima vittoria in trasferta su dodici apparizioni: solo al Bentegodi di Verona gli azzurri non ottennero la vittoria, ma furono bloccati sullo 0-0 dal Chievo di Rolando Maran.

Benevento-Napoli, gli episodi dubbi del posticipo serale

L’incontro Benevento-Napoli è stato diretto dal signor Marco Di Bello della sezione di Brindisi: gara tutto sommato senza sbavature, gestita in maniera sostanzialmente equilibrata. Si segnalano due episodi dubbi che meritano più attenzione rispetto agli altri: innanzitutto la rete del vantaggio di Mertens al 20° minuto, in particolare con riferimento alla posizione di Lorenzo Insigne sulla linea di porta, che sembrava voler intercettare la sfera. Nella fattispecie, la traiettoria disegnata dal calciatore belga non è stata in alcun modo toccata dal talento di Frattamaggiore, la cui posizione nell’occasione sembra essere ininfluente. Come si evince dalle immagini che seguono, la rete è assolutamente regolare:

L’altro episodio dubbio si verifica nella seconda frazione di gioco: al minuto 57′ fallo di Koulibaly su Costa nel tentativo di colpire la sfera. Nella circostanza il calciatore partenopeo non protesta, forse conscio del fallo commesso: Di Bello a primo impatto decreta il penalty in favore dei sanniti, ma poi in virtù dell’intervento del Var, torna sui suoi passi, sancendo invece un calcio di punizione indiretto per un presunto fuorigioco di Sandro nella stessa azione. Giusta in questo caso la decisione suggerita dalla moviola.

  •   
  •  
  •  
  •