Chiesa: “Mercato ? Fanno piacere alcune voci. Per un gol alla Juve non so cosa darei”

Pubblicato il autore: Carlo Pranzoni Segui

FLORENCE, ITALY - DECEMBER 03: Jordan Veretout of ACF Fiorentina celebrates after scoring a goal during the Serie A match between ACF Fiorentina and US Sassuolo at Stadio Artemio Franchi on December 3, 2017 in Florence, Italy. (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)
La Juventus, come sappiamo tutti, ultimamente è stata colpita da diversi infortuni che hanno coinvolto specialmente il reparto offensivo, aggravati dalla partenza in prestito allo Schalke di Marko Pjaca, proprio nel momento in cui avrebbe potuto trovare lo spazio che tanto chiedeva da ormai un anno. Chi sta peggio è sicuramente Cuadrado, operato qualche giorno fa a Monaco di Baviera. Il colombiano, fuori dalla partita con la Roma del 23 dicembre, ne avrà per almeno un altro mese, dopodichè potrà iniziare ad allenarsi a parte. Poi c’è Dybala. L’argentino, molto probabilmente, sarà in panchina nell’andata degli ottavi di Champions contro gli inglesi del Tottenham, mentre è più difficile vederlo tra i convocati per la gara contro la Fiorentina. Situazione diversa per Douglas Costa, recuperato e pronto per scendere in campo per uno scampolo di gara venerdì a Firenze. Partita in cui sarà sicuramente presente (e titolare) il figlio d’arte Federico Chiesa (e forse anche l’ex Bernardeschi), al centro di molte voci di mercato nello scorso mese.

Leggi anche:  Champions League 2020/21, le probabili formazioni della quinta giornata e statistiche

Su di lui anche la Juve- La società che ha provato maggiormente ad assicurarsi il cartellino del figlio di Enrico è stata sicuramente il Napoli, alla ricerca di un giocatore da alternare ai tre tenori del reparto offensivo, e scontratosi con le alte richieste dei Della Valle (almeno 40/50 milioni per lasciarlo partire). Così, il Napoli ha poi virato su altre scelte, rimanendo, a fine gennaio, con la stessa identica rosa. Secondo alcune voci, però, dopo che i partenopei si sono defilati, anche la Juventus avrebbe fatto un tentativo per arrivare all’esterno genovese. I bianconeri erano pronti ad un altro sgarbo ai rivali viola, ma anche Marotta si è spaventato di fronte alle esose richieste dei dirigenti toscani, preferendo anche lui puntare su altri profili. I discorsi sono definitivamente chiusi ? Non è detto, visto che un nuovo (e più concreto) assalto potrebbe esserci in estate. Certo, difficile che i supporter fiorentini, dopo Bernardeschi, accettino la partenza anche di Chiesa verso Torino, ma come abbiamo visto già molte volte nel calcio niente è impossibile.

Leggi anche:  Juventus, testa al mercato: aperta l'idea su Milik e Giroud

“Se segno alla Juve…”- Ma cosa ne pensa Chiesa di queste voci di mercato ? Dopo aver ricevuto il premio “Top Player Viola”, il numero 25 della Fiorentina e della Nazionale under 21, ha rilasciato queste dichiarazioni :” I corteggiamenti in Italia e all’estero fanno piacere, sono uno stimolo per migliorarmi, ma io attualmente penso alla Fiorentina e sono concentrato sulla partita importante che abbiamo venerdì con la Juve”. E proprio della Juve si è parlato nella domanda successiva :”Cosa darei per fare un gol venerdì ? Questo non lo so, però lo scorso anno ci sono andato molto vicino, ma la cosa più importante è scendere in campo concentrati, fare una grande partita e provare a portare a casa i tre punti, anche se non sarà per nulla facile vista la forma dei bianconeri. Quella con loro, qui a Firenze, è da sempre la partita più sentita, anche in Primavera, in cui ricordo un quarto di finale tra noi e loro che volevo vincere ad ogni costo. Il risultato ? Ovviamente poi avviamo vinto noi (ride)”.

  •   
  •  
  •  
  •