Gattuso in zona Europa, è Bonaventura il Jack vincente del Milan

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui

during the serie A match between AC Milan and SS Lazio at Stadio Giuseppe Meazza on January 28, 2018 in Milan, Italy.Bonaventura, è tornato il Jack di cuori. Cinque vittorie su sei partite disputate nel 2018, il Milan di Gattuso fa veramente sul serio. Con la vittoria di ieri sera contro la Sampdoria sono dieci i risultati utili consecutivi per i rossoneri tra campionato, Europa League e Coppa Italia. Una serie cominciata il 30 dicembre, nel derby di Coppa Italia contro l’Inter e che continua ancora. Contro gli uomini di Giampaolo il successo è stato molto più netto di quanto non dica il punteggio. Lo stesso tecnico doriano ha ammesso la superiorità di Bonucci e compagni durante tutti i 90 minuti. Il simbolo del cambiamento rossonero è certamente Giacomo Bonaventura. L’ex atalantino è tornato ai suoi migliori livelli,  con Gattuso ha superato i problemi fisici e gli equivoci tattici avuti con Montella. Come contro la Lazio il numero 5 milanista ha segnato su perfetto assist di Davide Calabria. Il terzino classe ’96 è stato forse il migliore in campo, Di Biagio in tribuna ha preso certamente nota.

Leggi anche:  Maradona è andato dal "Barba", basta coi moralismi

La crescita di Bonaventura si sposa con quella, grazie a Gattuso, di Hakan Calhanoglu. Il turco di Germania ha imperversato sulla fascia sinistra, come Suso sul lato opposto. L’ex Bayer Leverkusen corre, rincorre, inventa e tira. Ha fatto tremare la traversa di Viviano con un destro che certamente meritava miglior sorte. In netto rialzo anche le quotazioni di Lucas Biglia. L’argentino sta tornando quello ammirato nella Lazio la passata stagione. Una regia pulita, che da ordine ed equilibrio a tutto il Milan. Bene anche Montolivo, scelto da Gattuso come vice-Kessié, al rientro dal primo minuto dopo tanto tempo. In difesa altra prova solida della coppia Bonucci-Romagnoli, che hanno lasciato pochissimo spazio a Quagliarella e soci. Per una sera Cutrone non ha punto, ma a 20 anni è dura chiedere continuità ogni tre giorni. Lampi di risveglio da parte di André Silva. Il portoghese è entrato bene in partita, lottando e dialogando con i compagni. Per la rincorsa europea Gattuso ha bisogno anche di lui. L’allenatore rossonero, a fine partita, ha ringraziato Musacchio. L’argentino si è scaldato per tutto il match, perché Bonucci aveva un fastidio agli adduttori. Anche questo fa gruppo.

Leggi anche:  Un Immobile infinito...

Bonaventura-Calabria, l’asse di Gattuso che profuma d’azzurro

Bonaventura pronto per Di Biagio. In tribuna per Milan-Sampdoria era presente anche Gigi Di  Biagio. Il neo c.t. della Nazionale, non si sa fino a quando, ha preso certamente appunti. Bonaventura avrà certamente fatto una buona impressione. Come detto l’ex atalantino è tornato ad essere l’elemento che rompe gli equilibri al Milan. Contro la Samp è stato a tratti devastante, coadiuvato molto bene da Calhanoglu. Dall’altro lato c’è stato un Davide Calabria in formato deluxe. Il terzino classe ’96 ha arato la fascia destra, mettendo in grandissima difficoltà il disorientato Murru. Calabria è stato assecondato dal sempre positivo Suso. Lo spagnolo ha capito che il compagno era in grande serata e ha spesso assecondato le sue discese. Nel finale Calabria ha anche sfiorato il suo primo gol in serie A, ma Viviano gliel’ha negato. Sarà per un’altra volta.

Leggi anche:  Europa League - Milan, Castillejo: "Vogliamo battere il Lille"

Di Biagio avrà visto con piacere i sincronismi della coppia Bonucci-Romagnoli. Per la terza partita consecutiva il Milan non ha incassato gol, con Donnarumma spettatore non pagante. Visto anche le splendide condizioni di Chiellini il c.t. azzurro per la retroguardia può dormire sonni tranquilli. Una tranquillità che non sfiora neanche Gattuso. Per il tecnico milanista ora viene il bello. La missione Europa entra nel vivo per i rossoneri. Prossima tappa Roma, Stadio Olimpico.

  •   
  •  
  •  
  •