Juventus, Sacchi: “Criticare i bianconeri è da ignoranti”

Pubblicato il autore: Gabriele Tufano Segui

TURIN, ITALY - OCTOBER 25: Federico Bernardeschi of Juventus celebrates after scoring the opening goal during the Serie A match between Juventus and Spal on October 25, 2017 in Turin, Italy. (Photo by Tullio M. Puglia/Getty Images)

L’ex allenatore del Milan, Arrigo Sacchi, ha rilasciato una lunga intervista a GianlucaDiMarzio.com durante la quale ha avuto modo di affrontare diversi temi. Tra questi, interessante è stato il passaggio inerente alla Juventus che, reduce dal pareggio ottenuto contro il Tottenham nell’andata degli ottavi di finale di Champions League, da giorni è bersagliata da critiche. Sacchi in merito ha voluto spezzare una lancia a favore della squadra di Max Allegri: Squadra non ‘abbastanza europea’? Lo si dice perché siamo ignoranti. Molti giornali in questi giorni hanno messo tra le cose non buone del 2017, il secondo posto della Juventus in Champions League. Questa è ignoranza! È un’apertura mentale mediocre! Se riusciamo a concepire solo il primo posto siamo veramente degli ignoranti!

Poi, Sacchi ha continuato individuando quelli che secondo lui potrebbe essere gli aspetti sui quali Allegri dovrebbe lavorare per migliorare la squadra bianconera: “La Juventus la puoi criticare per molte cose, perché non sempre il suo gioco è fluido, emozionante, non sempre è così generosa, fa goal e si chiude, non le interessa lo spettacolo, ma d’altronde lo dice anche il suo allenatore. Però la Juventus ha fatto due secondi posti in tre anni. Non è bravo solo il primo! Sembra quasi che ci si vergogni del secondo posto. A me capita che mi dicano, ancora oggi: ‘Ah, peccato per quel secondo posto!’. Io mi arrabbio. E chiedo sempre: ‘Scusi, che lavoro fa lei? Perché qualunque sia il suo lavoro, le auguro un giorno di essere il secondo nel mondo!’. Allora quello che m’ha fatto la domanda si zittisce e capisce di aver detto una stupidaggine.”

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Un Ibrahimovic famelico...
Tags: