Napoli, i tifosi contestano De Laurentiis a Benevento: “ADL buffone”

Pubblicato il autore: Mimmo Visconte Segui

NAPLES, ITALY - NOVEMBER 01: Supporters of SSC Napoli cheer their team during the UEFA Champions League group F match between SSC Napoli and Manchester City at Stadio San Paolo on November 1, 2017 in Naples, Italy. (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)
Ieri sera i tifosi del Napoli, presenti a Benevento hanno contestato il presidente Aurelio De Lurentiis per i tanti affari sfumati nel calciomercato invernale appena concluso. I supporters partenopei hanno perso la pazienza, per i mancati arrivi di giocatori come Simone Verdi Matteo Politano, che per stessa ammissione di mister Maurizio Sarri, nel dopo partita, sarebbero stati rinforzi utili per le caratteristiche di gioco dell’attuale capolista del campionato. In questo contesto, non va tralasciato l’acquisto di Amin Younes che però è stato rimandato a giugno.
:”De Laurentiis Buffone” questo è il contenuto dello striscione esposto nel settore ospiti dello stadio “Ciro Vigorito”. Non è la prima volta però, che tra il patron del Napoli e i tifosi ci sono delle frizioni riguardanti il mercato. La più recente, è la contestazione dopo la cessione di Gonzalo Higuain, all’odiata rivale, la Juventus e l’accusa di non averlo sostituito con un attaccante di livello internazionale, con striscioni e cori molto più pesanti. In quasi quattordici anni di presidenza, il produttore cinematografico ha portato gli azzurri, dalla Serie C alla Champions League, conquistando due coppe Italia e una supercoppa Italiana, ma la gente di Napoli si sa è sempre stata esigente e avrebbe voluto acquisti all’altezza per dare l’assalto alla Juventus e allo scudetto atteso da 28 anni, senza patemi, ma intanto la squadra di Sarri, non sbaglia un colpo è ancora prima in classifica, e questo appassionante duello con i bianconeri, sta infiammando il campionato. Il tecnico toscano poi in sala stampa ha difeso a spada tratta il suo presidente.

Leggi anche:  Coppa Italia, sorteggi ottavi: Juve-Genoa, Milan-Torino

:”Lui voleva spendere, ma si deve essere convinti delle scelte da fare, prima di agire, perchè prendere uno a caso, e mettermi in difficoltà, con un giocatore non adatto al nostro gioco, è stato sincero e con gli attributi. Parole di affetto e stima anche per il direttore sportivo Cristiano Giuntoli :” Lui non si tocca, lavoro con uomo vero, un professionista nel suo campo, anzi un fuoriclasse”. Sarri poi glissa su un suo possibile prossimo futuro al Chelsea :”L’inglese l’ho studiato a scuola, ma non mi alleno da 30 anni, devo dare una bella rinfrescata…  Contratto? :”Chiedete a De Laurentiis, non mi pare il momento di parlarne”.

 

  •   
  •  
  •  
  •