Verso Benevento-Napoli, un derby da testa-coda

Pubblicato il autore: Francesco Quattrone Segui

 

NAPLES, ITALY - DECEMBER 23: Players of SSC Napoli celebrate the 3-2 goal scored by Marek Hamsik during the Serie A match between SSC Napoli and UC Sampdoria at Stadio San Paolo on December 23, 2017 in Naples, Italy. (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

Foto Getty Images © selezionata da SuperNews

Si scende in campo per la 23esima giornata, un campionato sempre più bello, da seguire, con Juventus e Napoli lì in alto a darsi battaglia e le altre big dietro a inseguire. In fondo la lotta salvezza: situazione agguerrita anche lì.

A proposito di questo, la domenica sera questa volta propone un Benevento-Napoli. Prima della classe contro il fanalino di coda, e non solo: è derby campano. E si sa, quando c’è di mezzo una partita del genere, conta solo la vittoria.  Il Vigorito è pronto ad ospitare il Napoli di Sarri, primo in classifica, sarà un ambiente super infuocato. Tanta la voglia di rivincita delle streghe, dato che all’ andata subirono una pesantissima goleada (6-0). In totale tre incroci tra le due squadre: la prima volta nel 2004, in serie C1, con i partenopei vittoriosi in entrambe le circostanze per 2-0. Dunque i giallo-rossi hanno sempre perso e addirittura mai segnato ai rivali. Dato statistico che si va ad unire ad una differenza abnorme: il Napoli infatti ha conquistato 50 punti in più del Benevento. In questi casi i numeri si lasciano da parte; ci sarà tantissimo entusiasmo, nonostante, come detto in precedenza, la differenza sia netta.

Vigorito esaurito- Colori, passione e la voglia di vincere scenderanno in campo, in un’autentica bolgia: esaurito anche il settore ospiti. Il sud è pronto a dare spettacolo. Due tifoserie calorose che vivono di calcio a 360 gradi, un obiettivo da raggiungere al termine della stagione: De Zerbi  per una salvezza incredibile, Sarri ha il compito di completare un grande capolavoro, conquistando lo scudetto.

Napoli, occhio al nuovo Benevento- Una partita che sulla carta sembra già scritta, ma fossi io il tecnico degli azzurri non mi fiderei neanche poco poco. I motivi sono semplici: il Benevento arriva da due sconfitte consecutive, da un mercato in cui si è rinforzato, rivoluzionando la rosa e, altra motivazione, vuole fare bene davanti al proprio pubblico passionale. Napoli quindi avvertito, c’è un altro ostacolo da superare. Concentrazione, freddezza e testa in certi momenti, questi i segreti che sta applicando mister Sarri: vietato abbassare la guardia.

De Zerbi sfida Sarri- In gioco anche la voglia dell’ex di fare bella figura davanti al Napoli: quella di Roberto De Zerbi, che ha indossato da calciatore la maglia azzurra (42 presenze e 4 reti). È un pò come se l’allievo sfidasse il maestro.

Che derby sia!

  •   
  •  
  •  
  •