Luis Alberto, il mago spagnolo che fa volare alto la Lazio di Simone Inzaghi

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui
Luis Alberto 22-07-2017 Auronzo di Cadore Ritiro estivo 2017-2018 SS Lazio Amichevole SS Lazio Vs Spal @ Marco Rosi / Fotonotizia

Foto professionale Getty Images© selezionata da SuperNews

Luis Alberto, è lui il valore aggiunto della Lazio che sogna la Champions League. Senza esseri blasfemi lo si può paragonare al Kakà del primo anno al Milan. Luis Alberto Romero Alconchel da San Josè Del Valle, insieme a Immobile, si sta mettendo la Lazio sulle spalle. Lo spagnolo a Firenze è stato il vero e proprio trascinatore dei biancocelesti. Una doppietta e l’assist da corner per il momentaneo 2-2 di Caceres. Una prestazione da leader per l’ex Liverpool. E’ stato lui il protagonista di una serata che per la Lazio si è trasformata da incubo a sogno. Sotto 0-2, i biancocelesti hanno saputo reagire nel momento più difficile della stagione. In Fiorentina-Lazio è successo praticamente di tutto: gol, rigori, espulsioni, Var, con l’arbitro Damato che non sempre ha preso la decisione giusta. Segnare 4 gol a Firenze senza che Immobile sia apparso nel tabellino è segno di grande forza e maturità della Lazio.

Luis Alberto è arrivato a 11 gol e 12 assist vincenti in campionato. Lo spagnolo è fondamentale nello scacchiere di Inzaghi. Il tecnico biancoceleste difficilmente rinuncia alla presenza dello spagnolo, che è l’uomo di raccordo tra il centrocampo e l’attacco della Lazio. Arrivato in punta di piedi nell’estate del 2016, Luis Alberto ha vissuto gran parte della stagione scorsa da spettatore. Poi, dopo l’addio di Biglia, Simone Inzaghi comincia a provarlo da regista. Il tecnico laziale però ha la sensazione che la qualità dello spagnolo serva più avanti. A Formello arriva Lucas Leiva. Complice anche l’infortunio di Felipe Anderson l’ex Liverpool si piazza vicino a Immobile. Dopo la Supercoppa Italiana vinta contro la Juventus lo spagnolo non uscirà più dai titolari. E non lo farà per ancora molto tempo.

Luis Alberto trascinatore, Lazio-Inter sarà decisiva?

I tre punti contro la Fiorentina hanno permesso alla Lazio di restare al quarto posto. I biancocelesti sono appaiati alla Roma, ma in svantaggio per gli scontri diretti, e a +1 sull’Inter. A cinque giornate dalla fine resta questo il trio che si contenderanno il terzo e quarto posto alle spalle del duo di testa Juventus-Napoli. Nel prossimo turno la Lazio ospiterà la Sampdoria all’Olimpico, la Roma giocherà fuori casa con la Spal e l’Inter a Verona contro il Chievo. Il tutto tenendo ben presente che all’ultima giornata c’è Lazio-Inter. Molto probabilmente lì si deciderà il destino delle tre contendenti per la Champions League.

Luis Alberto-Immobile, pericolo giallo per la coppia-gol di Inzaghi. Una Lazio che a Firenze è uscita fuori da una palude molto insidiosa. Tre punti fondamentali per restare agganciati alla Roma. Inzaghi deve tener presente del pericolo diffidati. Una minaccia che incombe sia su Luis Alberto che su Ciro Immobile. I due dovranno stare molto attenti a ricevere la prossima ammonizione. Mancare insieme una partita potrebbe essere molto pesante per la Lazio. Sampdoria-Torino-Atalanta-Crotone, prima dello scontro diretto con l‘Inter. Un calendario piuttosto insidioso per una squadra che ha speso moltissime energie durante questa lunga stagione. Inzaghi sa benissimo che nel finale di stagione ogni errore può essere pagato a caro prezzo. Luis Alberto-Immobile, la Lazio punta sui suoi gemelli del gol. Ma occhio al pericolo giallo.

  •   
  •  
  •  
  •