Plusvalenze nel calcio: la top 5 delle più eclatanti in serie A

Pubblicato il autore: Paolopier7 Segui

Il caso delle plusvalenze nel mondo del calcio, affrontato con insistenza nelle ultime settimane dalla trasmissione “Striscia la notizia”, riporta alla ribalta la questione economica intorno al pallone.
In questo Focus voglio soffermarmi sulle più clamorose plusvalenze degli ultimi anni, quelle che hanno fatto il “botto” ed hanno portato denaro sonante nelle casse dei club interessati.
Eclatante fu la cessione del cannoniere Gonzalo Higuain per 90 milioni di euro dal Napoli alla Juventus, che ha permesso al club partenopeo del patron De Laurentiis di ottenere una plusvalenza superiore agli 86 milioni, infatti il cartellino dell’argentino era inferiore ai 4 milioni nel 2016.
La Juve si è però rifatta successivamente con la cessione del centrocampista Paul Pogba al Manchester United per la cifra di 105 milioni di euro, dei quali ben 80 di plusvalenza, rispetto alla cifra che pagò il club bianconero per ingaggiarlo.
Un’altra plusvalenza da capogiro e che ha lasciato il segno fu senza dubbio quella da 64,39 milioni di euro ottenuta dal Napoli con la cessione del “matador” Edinson Cavani al PSG, al termine della stagione 2012/2013.
Completano questa “top five” delle plusvalenze da record, le cessioni di Kakà dal Milan al Real e di Ibrahimovic dall’Inter al Barcellona: la prima operazione fruttò ai rossoneri una plusvalenza di oltre 63 milioni di euro rispetto al prezzo di acquisto in Brasile, la seconda operazione invece fruttò ai nerazzurri un margine di 53 milioni rispetto al prezzo pagato alla Juventus per rilevare l’attaccante svedese.

  •   
  •  
  •  
  •